Connect with us

Prima Pagina

Intrigo Cavani: contatto in sede fra Moratti ed agenti del Matador

Pubblicato

|

MILANO, 4 LUGLIO – Ieri la Juventus, oggi l’Inter e domani il Napoli, forse. Edinson Cavani è al centro di continue voci che lo riguardano in queste ore, è il pezzo pregiato del mercato 2012, tra i pochissimi per cui le povere società italiane farebbero ancora follie. Vedendo il periodo di austerity nerazzurro, e le cessioni quotidiane qua e là, avrebbe quasi del ridicolo una voce del genere, costosa solo a nominarla: se però il Presidente in questione chiamasi Massimo Moratti, la storia insegna, meglio non escludere nulla.

NULLA E’REALE, TUTTO E’LECITO – Gli agenti di Cavani, è bene precisarlo, erano certamente nel capoluogo lombardo, ma per incontare il ds Bigon in merito all’adeguamento e proloungamento del contratto di Cavani. Rchiesta strana, in quanto tale operazione risale appena ad un anno fa, il giocatore veste azzurro da 2 anni e quindi si batte cassa praticamente una volta l’anno. A De Laurentiis questo non è piaciuto, e da dirigente astuto si è già fatto un’idea ben precisa riguardo le voci che circolano da ieri nell’ambiente. Il presunto contatto fra agenti del giocatore e dirigenti dell’Inter sarebbero frutto della volontà dei procuratori stessi, inteni così ad incoraggiare il Napoli ad una celere trattativa per il rinnovo e ritocco dell’ingaggio.

Certo è che Moratti, Branca, Ausilio e Stramaccioni hanno trascorso l’intera giornata negli uffici di C.so Vittorio Emanuele, ricevendo prima il ds Perinetti per l’affare Silvestre, e poi chissà, la sorprendente e misteriosa visita degli agenti del Matador. Restando sulla terra, e facendo due conti, l’affare è improbabile anche se non impossibile: va detto che se Cavani fosse cedible la Juve lo avrebbe già preso, ha maggiore disponibilità economica, cerca un top player in attacco e gioca la Champions. De Laurentiis ha già venduto Lavezzi, vendere anche Cavani suonerebbe come un ridimesionamento del progetto, e la stagione partirebbe molto male, per i forti malumori della piazza, per cui molto poco plausibile. L’Inter in attacco ha già Milito, Strama gioca con una sola punta centrale, l’arrivo di Cavani lo relegherebbe in panca a vita, uno spreco vista l ‘ultima stagione da 30 gol. Perchè si? Massimo Moratti, un nome ed una garanzia. Chi ha portato Ronaldo, Vieri, Baggio, Ibra, Eto’o e tanti altri, anche se in altri tempi, merita credito. Il tesoretto che sta venendo fuori dalle rescissioni e cessioni di Julio Cesar, Lucio, Forlan e forse Maicon, Pazzini e Stankovic, consentirebbe una spesa tanto onerosa, placata con l’inserimento di qualche contropartita. I rapporti fra i 2 Presidenti sono squisiti, questo basterà? Diffcile, molto difficile. Ma non impossibile.

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending