Connect with us

Football

Chiellini, stop di 40 giorni. Salta la Supercoppa contro il Napoli. La Juventus contro la Nazionale

Pubblicato

|

TORINO, 5 LUGLIO 2012 – Non è ancora cominciata la nuova stagione bianconera che già arrivano i primi problemi: Chiellini out 40 giorni, fortemente a rischio la sua presenza a Pechino contro il Napoli in Supercoppa. Un brutto colpo per la società che, forse anche per questo motivo, ha affrettato la conclusione della trattativa che porterà Lucio nella rosa di Antonio Conte.

MALEDETTA FINALE – Non era al meglio e Prandelli lo sapeva. La finale di Euro 2012 contro la Spagna però era troppo importante per poter rinunciare a un pilastro della difesa come Giorgio Chiellini. Una finale giocata a metà e una che probabilmente non verrà disputata per niente. La Juventus punta a vincere il primo trofeo stagionale ad agosto contro il Napoli ma dovrà disputare la gara senza il difensore azzurro: la diagnosi parla di una lesione di 1° e 2° grado al gemello mediale del polpaccio sinistro. Tradotto sono 35-40 giorni di assoluto riposo, poi Chiellini potrà tornare ad allenarsi con i compagni. La preparazione estiva dunque verrà quasi completamente saltata dal giocatore, la cui assenza però potrà essere colmata dall’arrivo dell’esperto difensore brasiliano Lucio.

LA JUVENTUS NON CI STA – Anche a Torino hanno guardato la finale dell’europeo e c’è da scommettere che tutto lo staff juventino non abbia accolto bene l’infortunio di Chiellini. La diagnosi ha solamente confermato l’impressione che già molti avevano avuto: Chiellini non è il tipo da far scene, il suo zoppicare ha fatto capire fin da subito che la faccenda era seria. Conte e Marotta hanno più volte dichiarato che “per noi è un motivo di grande orgoglio dare a Prandelli così tanti giocatori” ma stavolta non saranno stati felici della maniera in cui lo staff azzurro ha gestito il calciatore. Il recupero lampo dopo l’infortunio contro l’Irlanda, i centoventi minuti disputati contro la Germania nonostante una condizione non felicissima e la scelta di farlo giocare in finale hanno “seccato”, e non poco, la dirigenza bianconera.

LUCIO A TORINO – Si ferma Chiellini ma i rinforzi non mancano. L’ultimo è un certo Lucio, 34 anni, una vita sui campi di calcio e nelle ultime tre stagioni pilastro della difesa dell’Inter. Un colpo inaspettato delle dirigenza bianconera che spera in un altro regalo da Milano, questa volta sponda nerazzurra, dopo quello di Andrea Pirlo. Contratto biennale per il giocatore per un ingaggio di quasi 2 milioni di euro all’anno. Il tecnico del Brasile Dunga ha utilizzato queste parole per descrivere il difensore: “E’ il classico giocatore che non vuole mai perdere, neppure nelle partitelle d’allenamento. Se dovessi andare in guerra Lucio è il primo che porterei con me”. La Juventus può dormire sonni tranquilli.

a cura di Matteo De Angelis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending