Massimiliano Riverso
No Comments

Thohir-Barbara, amanti su Tinder. Il fair play finanziario dei poveri e le sculacciate di DeLa a Benitez

Il meglio della settimana nell'esilarante editoriale dedicato alla nostra Serie A. Dall'incontro tra Thohir e Barbara Berlusconi, al terremoto sul fair play finanziario

Thohir-Barbara, amanti su Tinder. Il fair play finanziario dei poveri e le sculacciate di DeLa a Benitez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Benitez sempre più a rischio

Benitez sempre più a rischio

Il mondo del calcio è strano. Tifosi a scannarsi su fanpage e bar di periferia, puncicate alla vaccinara sugli spalti e ratti delle sabine negli autogrill delle funeste autostrade italiane. Una guerra senza frontiere nel nome di una squadra, di 22 giocatori strapagati e straviziati, che per molti (tranne pochi) sono divenuti l’unica ragione di esistenza.

È giovedì mattina e noi comuni mortali tentiamo di epurarci dall’abbuffata di calcio offerta dalla quarta giornata di Serie A. La Gazzetta e SportMediaset ci risparmiano per qualche istante le ultime orge dei calciatori, priorità ai titoloni post campionato. I creativi del calciomercato continuano a costruire castelli in aria, gli amanti del fantacalcio pensano già alla prossima giornata, ma nel frattempo succede di tutto.

Psy Thohir e Lady B. si incontrano in un bar di Milano. Il tinder dell’indonesiano ha rintracciato la figlia del ‘Papi’ nelle sue vicinanze,  una occasione ghiotta da non farsi scappare per la figlia del Caimano, da sempre attratta da volti esotici. Tra un caffe macchiato e una coppa di Moet Chandon si parla del futuro commerciale della Beneamata e del Diavolo, di un programma congiunto quando a Milano saranno tempi migliori, tempi di Champions. Ma nel frattempo a Quarto Oggiaro due tifosi contrapposti si prendono a palate, dopo che un nerazzurro ha nominato invano il nome di ‘Zio Fester’ Galliani.

Che strano il mondo del calcio. Barcellona, Real Madrid e Manchester United sono indebitate fino al collo, tanto che gli usurai della Uefa hanno concesso un ulteriore bonus per promuovere il marchio dei nuovi padroni del calcio moderno. Ma alle 19.00 la Uefa, strana coincidenza, ufficializza l’apertura di un’inchiesta che coinvolge Inter e Roma, oltre a club europei di rango minore. Domanda: ma il contabile Uefa ieri notte è uscito con Adriano?

Che strano il mondo del calcio. Mentre Zeman si prepara ad ormeggiare “iot’ sulle spiagge bianche di Porto Cervo, Andrea Agnelli e Beppe Marotta si godono il nuovo corso Allegri, l’acciuga che a Torino si è trasformata (per il momento) in un’aragosta. Ma non è tutto oro quello che luccica: Lichtsteiner flirta con Psy Thohir, Vidal segna e pensa alle sirene inglesi e Rabiot sta divenendo una questione diplomatica con la principale antagonista alla vittoria dello scudetto.

Che strano il mondo del calcio. L’allenatore più viziato della storia, alias Rafa Benitez, continua a fare i capricci nonostante le sculacciate di Aurelio De Laurentiis. L’organico a disposizione di Benitez è sempre quello per puntare al terzo posto e senza Conte in panchina i miracoli di San Gennaro sono impossibili. E’ palese che al madrileno è scesa la catena, ma l’ingaggio di  Benitez non permette a DeLa il licenziamento. Serve un mobbing, ma di quelli pesanti per sbolognare ‘Heidi’ Benitez dal Vesuvio. Mancini aspetta con la sua immancabile pashmina intrisa dell’odore di Camel Light al ristorante Sorbillo di Mergellina, con il pizzaiolo che urla” Jamm’bell Robbè”.

Che strano il mondo del calcio, ma in fondo è ciò per cui viviamo.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *