Connect with us

Focus

Inter, Osvaldo ha già conquistato Mazzarri

Pubblicato

|

Osvaldo, autore della rete più bella della quarta giornata di Serie A
Osvaldo decisivo nel successo dell'Inter sull'Atalanta.

Osvaldo decisivo nel successo dell’Inter sull’Atalanta.

Quando Pablo Daniel Osvaldo è arrivato ad Appiano, molti interisti avevano storto il naso, complice il suo passato alla Juventus, e la sua scarsa media realizzativa nei sei mesi precedenti (tre gol in diciotto partite, di cui sono uno in serie A). Ma pian piano, ha dimostrato a Mazzarri, negli allenamenti e nel pre-campionato, di potersi conquistare una maglia da titolare.

Le fantastiche prestazioni, accompagnate anche da splendide reti, uno allo Stjarnan e due al Sassuolo, erano già segnali che Osvaldo era cambiato, non era più il bad boy visto a Roma anni fa, quando addirittura litigò con i tifosi giallorossi. E ieri, con l’Atalanta, è stato il migliore in campo. Ha sbloccato un match che si era messo malissimo a causa di un rigore fallito da Palacio. E lo ha sbloccato con una fantastica acrobazia: d’altronde Osvaldo ci è abituato, non è la prima volta che segna in rovesciata.

L’italo-argentino ha già conquistato i tifosi ed anche Mazzarri, che nel dopo-partita ha dichiarato: “Mi ha sorpreso: se ne parlava come uno con un carattere particolare, ma ad oggi è professionale e fa gruppo”. Ed anche lo stesso Osvaldo è convinto di poter mirare a molto in alto: “Credo di poter vestire questa maglia. Sono venuto per dare una mano”, ha infatti detto ieri. E poi ne ha anche sul suo gol e sulla sua prestazione: “Sono quelle giocate che uno prova a fare. Tante volte però sono andate fuori, questa volta è andata bene. È stato un goal che ci ha aiutato a prendere i tre punti, sono contento. I primi minuti ero un po’ in affanno, poi è andata meglio”.

Statisticamente parlando, diciotto delle venti reti stagionali segnate dall’Inter, sono state realizzate con Osvaldo in campo. Ormai è un titolare inamovibile dell’attacco nerazzurro. E domenica, col Cagliari, avrà l’opportunità di continuare il suo momento, vista l’assenza di Icardi, costretto a lasciare anticipatamente il campo ieri sera, dopo un contrasto con Benalouane.

Per adesso però, Osvaldo è l’uomo in più dell’Inter, ed è una piacevole sorpresa targata Piero Ausilio.

Francesco Ippolito (@fraccio)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending