Jacopo Bertone
No Comments

Il Gallo Belotti (in)canta: a Palermo è arrivato il nuovo Cavani?

L'attaccante di Calcinate ha conquistato in meno di 1 anno un posto importante tra le fila rosanere, proprio come fece un uomo che si fa chiamare " El Matador"...

Il Gallo Belotti (in)canta: a Palermo è arrivato il nuovo Cavani?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Edinson Cavani: Belotti potrebbe seguirne le gesta

Edinson Cavani: Belotti potrebbe seguirne le gesta

Sono entrambi arrivati a Palermo a 20 anni, uno dalla Lombardia, l’altro dall’Uruguay, con la stessa voglia di stupire e di far vedere di che pasta erano fatti, ma se il più vecchio dei due è ormai uno dei più forti centravanti del mondo, il più giovane scalpita, (stra)convinto dei suoi mezzi e per quel che si è visto ieri sera al San Paolo, proprio lo stadio di Cavani, ne ha ben donde.

DOPPIETTA IMPORTANTE – Due reti, una più bella dell’altra, per riacciuffare il Napoli e far vedere chi è Andrea Belotti, ragazzone di Calcinate con il fiuto del goal e concittadino di Vierchowod e Gabbiadini (ci dev’essere qualcosa di speciale nelle acque dello Zerra!) che ha già conquistato tutti per simpatia e spirito guerriero, ecco come lo descrive un suo vecchio maestro dalla “sospetta” cadenza veneta :” un giocatore di primissimo livello, quando l’ho visto giocare ho capito che si trattava di un talento. Se continua a fare così tanti goal, per l’età che ha è tantissima roba! ai tempi dell’Albinoleffe eravamo tutti contenti che avrebbe fatto una grande carriera. Mantenendo la sua logica da bravo ragazzo, disponibile con tutti e sempre pronto a lavorare può veramente diventare speciale “. Parole e musica di Emiliano Mondonico, primo scopritore del ragazzo e grande conoscitore di calcio, impossibile non fidarsi! Attenti però, si sta parlando di un giovane alla prima esperienza in Serie A che proprio come fece Cavani prima di lui potrebbe incorrere in momenti non esaltanti e pagare l’inevitabile prezzo dell’adattamento a un campionato complicato come questo : la strada per raggiungere il livello dell’uruguaiano è lunga, però il campo ci ha detto che le qualità per arrivarci ci sono tutte, non ci resta che attendere le prossime domeniche per verificare i progressi del Gallo!

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *