Antonio Guarino
No Comments

Serie B: la top 11 della quinta giornata

Ben tre elementi del Vicenza nella formazione ideale del quinto turno di Serie B. Eterno Sansovini, riecco Cutolo e Mammarella

Serie B: la top 11 della quinta giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La quinta giornata di Serie B si è conclusa con appena 19 reti segnate in 11 incontri disputati. Un dato in controtendenza, rispetto allo spettacolo cui ci ha abituati spesso la Cadetteria, e che mette in evidenza il grande equilibrio di quest’inizio di campionato. Dati i pochi gol realizzati – e di conseguenza anche quelli subiti – la Top 11 della Serie B è schierata, quest’oggi, con un inedito 4-3-3. Scopriamolo insieme.

MINELLI (Brescia) – Il giovanissimo estremo difensore delle “Rondinelle”, appena 20enne, sta dimostrando di avere grandissime qualità ed un potenziale enorme. Lo confermano sia la fiducia di Mister Iaconi, che gli ha affidato la porta del suo Brescia, sia le prestazioni di questo primo scorcio di campionato. Più volte decisivo nella gara contro il Lanciano, si supera nel finale sul tentativo dell’attaccante abruzzese Monachello.

MAMMARELLA (Lanciano) – La serata del “Rigamonti” ci regala il ritorno di capitan Carlo ai livelli che maggiormente gli competono. Macina chilometri sulla corsia mancina e da uno dei suoi tantissimi cross nasce il pari di Cerri. Il Lanciano ha bisogno del suo leader per continuare a sorprendere dopo la splendida annata dello scorso anno.

Il Bologna torna al successo a Terni

Il Bologna vince a Terni grazie alla rete di Oikonomou

OIKONOMOU (Bologna) – Il 22enne centrale greco entra praticamente a freddo dopo una ventina di minuti, per l’infortunio accorso al compagno di reparto Paez. Non si lascia intimorire più di tanto, mostrandosi preciso in fase di contenimento e letale quando si spinge avanti: è suo, infatti, il gol che consente al Bologna di espugnare il difficile campo di Terni e rilanciare le proprie ambizioni.

GARCIA TENA (Vicenza) – La sua duttilità tattica si sta rilevando utilissima per la squadra di Lopez, che lo schiera centrale di sinistra nel trio arretrato, ricevendo in cambio una prestazione da applausi che contribuisce non poco al successo dei biancorossi contro il Bari. E pensare che, per il 19enne spagnolo in prestito dalla Juventus, gli avversari di giornata erano i temibilissimi Galano e Stevanovic. Non proprio gli ultimi arrivati.

GOLDANIGA (Perugia) – Il nostro quartetto di difesa si chiude con un altro interessantissimo elemento della Primavera della Juventus. Entrato da poco nel giro dell’Under-21 di Gigi Di Biagio, il difensore perugino conferma quanto di buono fatto vedere nelle precedenti uscite. Se gli umbri, neopromossi, sono in testa al campionato il merito è anche della solidità della sua retroguardia.

LORES (Vicenza) – Inauguriamo il terzetto di centrocampo con l’ala uruguaiana del Vicenza, in prestito dal Palermo. Subentra nella ripresa ad un poco incisivo Giacomelli e spacca in due la partita: serve a Ragusa il pallone del gol vittoria e con la sua velocità mette in crisi la difesa del Bari. Se trova la giusta continuità, potrà davvero fare le fortune della squadra veneta.

CONCAS (Carpi) – Il laterale ligure rientra dopo cinque giornate di squalifica e mette subito il suo sigillo nel successo del Carpi sul campo dello Spezia. Corsa, qualità e quantità nella sua prestazione, utilissima agli emiliani per portare a casa la posta in palio e restare nelle parti altissime della classifica.

CUTOLO (Livorno) – È probabilmente uno dei calciatori con maggior talento e qualità tecniche dell’intero campionato. A Livorno hanno fortemente puntato su di lui e il funambolico Aniello sta iniziando a ripagare la fiducia della dirigenza toscana con numeri e giocate che fanno la differenza: per maggiori informazioni chiedere a Vantaggiato, che con un suo assist ha siglato il gol vittoria sul Varese.

SANSOVINI (Entella) – Il tempo sembra non passare mai per il bomber romano ex Spezia e Pescara, che inaugura il tridente offensivo di giornata. Con la sua doppietta sale in testa alla classifica cannonieri e porta l’Entella a sfiorare l’impresa sul campo del Trapani, che trova il pari solo nel finale di gara. La situazione in classifica dei liguri non è delle migliori, ma l’obiettivo salvezza passerà giocoforza per la fame da gol e le reti dell’eterno Marco.

RAGUSA (Vicenza) – Terzo elemento, uno per reparto, della squadra veneta nella Top 11 odierna. Il successo interno col lanciatissimo Bari di Mangia porta la firma dell’attaccante siciliano, scuola Genoa, che – dopo la doppietta alla capolista Perugia di tre giorni fa – continua ad essere decisivo per le sorti dei biancorossi e si candida al ruolo di protagonista di questa stagione di B.

BERETTA (Pro Vercelli) – Può e deve migliorare molto in fase di partecipazione alla manovra, ma la sua sforbiciata al 91’ – con cui la squadra piemontese, seconda in classifica, sbanca il “Tombolato” di Cittadella – è verosimilmente la rete più bella di questa quinta giornata. Ha ampi margini di miglioramento e non saremmo sorpresi di rivederlo nuovamente nella Top 11.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *