Connect with us

Prima Pagina

Mercato Milan, adesso Boateng batte cassa: possibile effetto domino?

Pubblicato

|

MILANO, 3 LUGLIO 2012 – Dopo l’adeguamento del contratto concesso a Thiago Silva, secondo ultime indiscrezioni a bussare alle porte della dirigenza rossonera ci sarebbe Kevin Prince Boateng.

RITOCCO INGAGGIO – Il ghanese, visto il trattamento riservato al difensore verdeoro, ha chiesto al club un aumento dell’ingaggio. La richiesta sarebbe quella di raddoppiare l’attuale stipendio che il centrocampista percepisce, e quindi di passare da 2 a 4 milioni l’anno. Nell’ultima stagione il ghanese ha collezionato soltanto 27 presenze siglando ben 9 gol, poche per un giocatore che vorrebbe ricevere un ingaggio da top-player, ma è doveroso sottolineare che la colpa è soltanto dei numerosi infortuni che ha subito già da inizio stagione. Boateng vorrebbe un premio per quanto fatto in questi due anni, in cui da perfetto sconosciuto è riuscito ad entrare nel cuore di tutti i tifosi  a suon di gol e prestazioni ad alto livello. Galliani non ha ancora deciso sul da farsi, ma è solo questione di giorni e si saprà tutto quanto. Il Milan già concedendo l’aumento a Thiago Silva ha sostenuto un gran sacrificio e preferirebbe non far scattare un effetto domino per non sforare il monte ingaggi prefissato.

CEDERE PER CONCEDERE – Il tutto si risolverebbe se il Milan decidesse di sacrificare uno dei suoi giocatori più forti e usarne il ricavato, a cui andrebbe aggiunto l’ingaggio da non sostenere, per aumentare il tetto salariale e fare alcune operazioni di mercato. Da mesi si parla di una possibile cessione di Robinho: tra le opzioni ci sarebbe un suo ritorno al Santos, per la somma gioia dei Santistas, o un eventuale approdo al Malaga, che nonostante i petrodollari non riesce ancora a trovare molto spazio nel mercato che conta. Ma non bisogna dimenticarsi di Ibrahimovic e Pato che hanno estimatori in tutta Europa, Real Madrid e PSG su tutte.

a cura di Sebastian Mongelli

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending