Giuseppe Landi
1 Comment

Gp Singapore: settimo sigillo Hamilton, poi le Red Bull

Vettel e Ricciardo seguono il britannico, Rosberg si ritira. 4° Fernando Alonso

Gp Singapore: settimo sigillo Hamilton, poi le Red Bull
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lewis Hamilton conquista il Gp di Singapore, vincendo quindi la settima gara stagionale, davanti alle due Red Bull di Sebastian Vettel e Dani Ricciardo, con Alonso che deve accontentarsi del quarto posto.

Classifica finale Gp Singapore

Classifica finale Gp Singapore

PARTENZA PROBLEMATICA – Subito problemi al giro di ricognizione: a Rosberg non gli entra la prima, anche Kobayaschi di ferma in pista. Entrambi però riescono a partire dalla griglia. Scatto di Hamilton, Alonso subito dietro, con il ferrarista però che taglia la prima curva e deve cedere la posizione a Vettel, Rosberg 21°.

ALONSO VS RED BULL – Hamilton al 5° giro ha già guadagnato 2 secondi su Vettel, con Alonso piuttosto distaccato dal duo di testa. Al giro 11 i piloti iniziano a fermarsi per i primi pit stop, ed ecco che Rosberg accusa ancora dei problemi alle marce e si ritira; tutti i primi intanto cambiano le gomme. Subito dopo out anche Gutierrez per un problema di natura tecnica, penalità di 5 secondi per Vergne. Vettel perde mezzo secondo a giro su Alonso, che intanto ha ottenuto la terza piazza ai danni di Ricciardo. Al giro 26 secondo tour di soste e Alonso ne approfitta passando Vettel; il ferrarista sceglie le supersoft, dure invece per il tedesco.

TRIONFO HAMILTON, CROLLA VETTEL – Al 31° giro rottura dell’ala per Perez, che sporca la pista per i troppi detriti e la Safety Car fa il suo ingresso. Sorpresa quando Alonso anticipa la sosta e mette le dure, rientrando dietro a Vettel e Ricciardo. Gara da dimenticare per la Sauber, che al 41° giro perde anche Sutil. Aumenta il distacco di Hamilton su Vettel, 10 secondi prima, 22 poi. Hamilton si ferma per l’ultima sosta, e Vettel lo passa. Ma un giro più tardi, al 54° il tedesco crolla e il britannico lo infila. Si ritira Jenson Button. Altra penalità per Vergne da aggiungere a fine gara. La Mercedes di Hamilton si invola verso la bandiera a scacchi e la scuderia può festeggiare, anche solo in parte, visto il ritiro dell’altro pilota Rosberg.

Share Button

One Response to Gp Singapore: settimo sigillo Hamilton, poi le Red Bull

  1. Federico Guglielmo 21 settembre 2014 at 20:02

    Ho un podio inventato da me, eccolo:
    GRAN PREMIO DI SINGAPORE
    1 -14- FERNANDO ALONSO (FERRARI)
    2 -19- FELIPE MASSA (WILLIAMS-MERCEDES)
    3 -25- JEAN-ERIC VERGNE (S.T.R.-RENAULT)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *