Antonio Scali
No Comments

Milan-Juventus | Buffon ha già dimenticato Conte

Il capitano della Juventus, Buffon, apprezza i metodi più pacati del nuovo mister e non lesina una stoccata al nuovo ct dell'Italia

Milan-Juventus | Buffon ha già dimenticato Conte
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Juventus, Buffon,

Gianluigi Buffon

Che Conte e Allegri abbiano personalità e modi di allenare differenti è cosa nota a tutti. Il primo un martello, personalità forte sempre pronto a spremere i suoi giocatori pur di  arrivare al successo; il secondo, Allegri, meno carismatico, meno trascinatore, meno uomo-simbolo. I tifosi della Juventus non hanno preso bene l’addio del condottiero Conte e l’arrivo del conte Max, il quale dovrà rispondere a suon di vittorie sul campo per conquistare il cuore dei tifosi bianconeri. Fin qui, nulla di nuovo. Ma se a fare certi paragoni è il portierone della Juventus, Buffon, il capitano, ecco che subito diventa una notizia. Non solo. Dalle parole di Buffon sembra emergere una sua certa predilezione per i metodi del nuovo mister, Allegri, quello più pacato, tanto che le sue parole sembrano quasi frecciatine verso il nuovo ct azzurro.  Semplice captatio benevolentiae? Segue dibattito.

LE PAROLE DI BUFFON “Allegri? Meno maniacale di Conte, ma molto attento e molto pignolo…  E’ un tecnico che conosce molto bene l’aspetto tattico del calcio, ma anche l’aspetto psicologico di una squadra e del singolo giocatore”. Un vero e proprio encomio che, forse, dovrà far ricredere i tifosi contiani più incalliti. La stoccata a Conte arriva nelle battute finali: “Dopo tanti anni – continua Buffon – nei quali siamo stati tra virgolette sotto battuta costantemente, anche  l’avvento di Conte, con i suoi metodi, è un qualcosa che può tornare utile”. Dopo tre scudetti vinti e record frantumati, sarà il campo a dire se Gigi ci aveva visto lungo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *