Marco Scipioni
No Comments

Gervinho, sei davvero così forte?

Gervinho l'anno scorso ha stupito tutti e quest'anno si sta riconfermando: l'ivoriano era davvero così scarso come affermava Wenger?

Gervinho, sei davvero così forte?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gervinho, Roma Europa

Gervinho, grande protagonista in Europa con la sua Roma

Quando Gervinho fu venduto alla Roma la scorsa estate per circa 8 milioni di euro, l’Inghilterra, con Wenger in primis, esultava, Roma si disperava e gridava allo scandalo per la cifra spesa, però, Garcia gongolava in silenzio.

NUOVI SCENARI – Oggi, dopo una stagione (strepitosa) alle spalle, la situazione pare essersi completamente capovolta: i tifosi dell’Arsenal in rivolta; i romanisti, consapevoli di aver fatto l’affare, completamente scatenati.

SUPERGERVINHO – Il vero artefice di questo colpo è senza dubbio l’allenatore della Roma, Rudi Garcia, infatti, se fosse stato per il direttore sportivo giallorosso, secondo le dichiarazioni dello stesso Sabatini, la Roma avrebbe virato su altri calciatori. Invece fondamentale è stato il tecnico ex Lille che già lo aveva allenato in Francia: arrivato in Italia come bidone, oggi Gervinho è l’idolo indiscusso della piazza romana. Le prestazioni del calciatore ivoriano staranno certamente facendo ricredere anche il tecnico francese dell’Arsenal che ha mostrato sempre poca fiducia nei confronti del calciatore della Roma quando l’attaccante militava tra le fila dei Gunners. Arrivato con la fama di un atleta pronto per le Olimpiadi di corsa, ma non per giocare a calcio, in quanto, secondo il mondo calcistico inglese Gervinho spesso e volentieri sbagliava completamente ogni tiro in porta, in Italia l’ivoriano ha fatto ricredere tutti: 10 gol l’anno scorso e già decisivo quest’anno contro Fiorentina e CSKA Mosca. Gervinho, però, non è solo tanta corsa, contropiede e gol, infatti, sono molto noti anche i suoi assist, come, ad esempio, quello per Iturbe in occasione del 1-0. Ma Gervinho stupisce anche per sacrificio in fase di copertura, per come sia completamente inserito nel gruppo e sia apprezzato da tutti i suoi compagni. Quindi Gervinho non avrebbe fatto comodo anche all’Arsenal di Wenger? Non era preferibile se il tecnico dei Gunners gli avesse dato un’altra chance? Alla fine un giocatore molto dedito alla corsa e al sacrificio, con una grande potenza fisica, è perfetto per la Premier League, no? Quindi, caro Wenger, Gervinho era davvero così scarso?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *