Giuseppe Landi
No Comments

Verso Milan-Juventus: la conferenza di Inzaghi

E punge l'ex Allegri: "Ho restituito alla squadra i valori del proprio DNA"

Verso Milan-Juventus: la conferenza di Inzaghi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tecnico del Milan, Filippo Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del big match della terza giornata di Serie A, che vedrà i rossoneri affrontare la Juventus dell’ex Allegri.

Sulla Juve: “Sarebbe stato meglio affrontarla tra qualche mese, con qualche certezza in più. Non possiamo pensare di essere alla loro altezza, ma può succedere di tutto nella partita secca”.

Su Galliani-Conte: “Normale che il Milan ci abbia pensato, è il migliore. Abbiamo delle cose che ci accomunano, valori, principi e regole”.

Sulla difesa bianconera: “Non partiamo battuti, San Siro può farci fare l’impresa. Io guardo la crescita della mia squadra, per questo dico che sarebbe stato meglio affrontarli tra qualche mese. Per fortuna abbiamo fatto 6 punti”.

Sull’attacco: “Ho l’imbarazzo della scelta in ogni reparto, valuterò bene chi mandare in campo. Torres voleva già esserci contro il Parma, ma abbiamo deciso di non rischiarlo. Lo vedo carico, come anche El Shaarawy”.

Sulla squadra: “Possiamo fare meglio dello scorso anno. Ho restituito al Milan i valori del proprio DNA, la squadra ha recepito il messaggio. Il Milan deve essere ambizioso, a fine dicembre vedremo dove potremmo arrivare”.

Su Allegri e la Juventus: “E’ un tecnico preparato, ci renderà la vita difficile. Alla Juve sono stato bene, Agnelli è stato il primo a scrivermi dopo il torneo di Viareggio”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *