Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Dnipro-Inter 0-1: male M’Vila, D’Ambrosio match winner

L'Inter debutta vincendo nel girone di europa league. A Kiev decide una rete di D'Ambrosio, in una partita resa difficile dalla grinta del Dnipro

Pagelle Dnipro-Inter 0-1: male M’Vila, D’Ambrosio match winner
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inizia con una vittoria il cammino europeo dell’Inter di Walter Mazzarri. Tre punti pesanti e sofferti, contro un avversario che – al netto dei limiti tecnici – ha venduto carissima la pelle. Decisiva la rete a una ventina di minuti dalla fine di D’Ambrosio, al secondo centro stagionale in Europa League, dopo il gol segnato nel preliminare allo Stjarnan. Ancora bene la difesa, sorretta da un ottimo Vidic, da rivedere invece la prestazione degli attaccanti. Ecco i voti dei protagonisti.

INTER

HANDANOVIC voto 6 –  Subito chiamato in causa teme di dover fare gli straordinari, ma gli ucraini non lo impegnano per tutto il resto del match – SVEGLIATO

CAMPAGNARO voto 6 –  L’ultimo dei difensori (almeno secondo le gerarchie di Mazzarri) dimostra di essere un rincalzo di superlusso. Esperienza a palate e timidezza zero – ROCCIA

VIDIC voto 7 –  Ok, l’operazione “Sostituisci Samuel” è stata svolta alla perfezione. Il serbo è già leader della retroguardia, guida i compagni e tiene alta l’allerta – TOTEM

JUAN JESUS voto 6,5 – Con a fianco “maestro Vidic” il brasiliano fa vedere di essere uno scolaro modello. Chiusure perfette e impostazione attenta della manovra – PERSONALITÀ

D’AMBROSIO voto 6,5 – L’aria d’Europa gli fa un gran bene. Parte in sordina, sbaglia un gol tutto sommato facile ma si rifà con la rete che spiana il girone nerazzurro. Forse non è ancora del tutto calato nella realtà interista, ma stasera non ci si può lamentare – MATCH WINNER

HERNANES voto 5,5 – Senza Kovacic è l’unico ad avere nei piedi la scintilla che può infiammare le azioni interiste. Purtroppo continua a non incendiare le folle, lasciando una sensazione di incompiutezza – SECCO (dal 76′ JONATHAN S.V.)

Nell'Inter da rivedere la prestazione di M'Vila.

Nell’Inter da rivedere la prestazione di M’Vila.

M’VILA voto 5 – Dopo un buon precampionato, il ragazzone francese sembra essersi un po’ perso, complice forse l’esplosione di Medel. In ritardo nell’interdizione e impreciso nell’impostazione, più dannoso che altro – INVOLUTO

KUZMANOVIC voto 6 – Lotta e corre, tira e suda. Questo è il suo gioco, ergo questo è quello che gli si può chiedere. Svolge il compito e risponde “presente!” – SOLDATO (dal 62′ OSVALDO voto 6 – Entra per dare maggior peso all’attacco e schiacciare il Dnipro. Di suo fa poco, ma basta la presenza per cambiare l’inerzia – SPAURACCHIO)

DODÒ voto 6 – La spinta c’è sempre, ma oggi controbilancia con qualche disattenzione di troppo in difesa. Meglio comunque nella ripresa, dove ripaga la fiducia del mister – GIOVANE

GUARIN voto 5,5 –  Nonostante le rassicurazioni di Mazzarri, riesce obiettivamente difficile vederlo come seconda punta. La realtà è che forse nemmeno lui sa bene quale sia il suo ruolo, il che è abbastanza problematico – INCOMPRESO

ICARDI voto 5 – Forse gli manca ancora un briciolo di esperienza per poter reggere da solo tutto il peso dell’attacco. Troppo solo finisce con lo sparire presto dal match – ABBANDONATO

All. MAZZARRI voto 6 – Inizia con una formazione coperta, ma non esita a sbilanciarsi per raggiungere la vittoria. Questa volta è premiato, ma la sensazione è che questa squadra debba giocare con due punte – TIMOROSO

DNIPRO

Boyko 7; Fedetskiy 5,5, Mazuch 5, Douglas 5,5, Strinic 5; Kankava 6, Rotan 5,5; Bruno Gama 5, Kravhcenko 5 (67′ Shakhov sv, 75′ Luchkevych sv), Konoplyanka 6,5; Zozulya 4,5 (79′ Kalinic sv).

Allenatore: Markevich 5,5

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *