Davide Terraneo
No Comments

Serie A, le panchine che scottano già a settembre

Benitez eliminato dalla Champions e sconfitto dal Chievo, Iachini ai ferri corti con il burrascoso Zamparini: quale sarà la prima panca a saltare?

Serie A, le panchine che scottano già a settembre
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sono passate soltanto due giornate di Serie A, e parlare di esonero è assolutamente prematuro, questo è sicuro. Ma si sa, il campionato italiano si stanca presto dei suoi allenatori, e già verso ottobre potremmo vedere i primi fuochi d’artificio di una competizione ricca di presidenti con scarsa pazienza. E allora divertiamoci ad immaginare chi potrebbe essere il primo tecnico a guardare le partite in televisione.

ZAMPARINI IN AGGUATO – Da quando il Palermo ha Zamparini come presidente, il candidato numero uno per finire licenziato è l’allenatore rosanero. Il patron della società siciliana ha confermato a parole la fiducia a Beppe Iachini, ma la sconfitta di Verona arrivata dopo il pareggio casalingo contro la Sampdoria non ha sicuramente convinto. Oltre alla penuria di punti nelle prime due uscite di Serie A, il gioco espresso dalla squadra non ha per niente entusiasmato il burrascoso numero uno, che potrebbe decidere di puntare su uno tra Reja, Liverani e Di Carlo. E conoscendo il carattere di Zamparini, non è da escludere che il cambio avvenga prossimamente, magari già dopo il match casalingo contro l’Inter.

Serie A: Rafa Benitez e Aurelio De Laurentiis

Rafa Benitez e Aurelio De Laurentiis

BENITEZ DELUDENTE – Sempre più calda la pista di un addio di Rafa Benitez al Napoli. Il tecnico spagnolo ha fallito l’accesso ai gironi di Champions League, e in Serie A ha guidato la società partenopea ad un successo in pieno recupero contro il Genoa e ad una clamorosa sconfitta casalinga contro il modesto Chievo. De Laurentiis ha prontamente smentito qualsiasi voce, ma i fallimenti dell’iberico potrebbero costringere il produttore cinematografico a sciogliere il contratto che scade a giugno. Oltre alle prestazioni deludenti, a Benitez potrebbe costare cara la vacanza trascorsa durante la pausa delle nazionali, che non è stata particolarmente gradita dai tifosi. Difficile comunque non vedere più lo spagnolo sulla panchina del Napoli prima di quest’estate.

DONADONI E MONTELLA – Altri due allenatori che hanno steccato i primi incontri sono Roberto Donadoni e Vincenzo Montella. Il primo non ha ancora ottenuto punti con il suo Parma, dopo aver perso a Cesena e in casa contro il Milan nella pazza serata del Tardini: per la società di Ghirardi dopo il sesto posto della scorsa stagione sarà difficile accontentarsi. Discorso simile per il c.t. della Fiornetina, che ha portato a casa un solo punto contro Roma e Genoa, con un gioco che ha lasciato a desiderare per lunghi tratti. Più facile invece che a saltare sia la panchina dell’Empoli, con Maurizio Sarri che avrà l’arduo compito di portare i toscani alla salvezza partendo dagli zero punti nelle prime due giornate di Serie A. Per ora sono ancora chiacchiere di inizio campionato, ma non sarebbe così sorprendente vedere dei cambi in panca già nelle prossime settimane.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *