Simone Viscardi
No Comments

Il prezzo della Gloria: la Uefa comunica i montepremi 2014/15

La Uefa scava il solco. La vincitrice della Champions porterà a casa quasi 40 milioni, quattro volte in più rispetto a quella dell'Europa League

Il prezzo della Gloria: la Uefa comunica i montepremi 2014/15
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E poi ci si chiede il perchè del nervosismo del presidente napoletano De Laurentiis dopo l’eliminazione della sua squadra dalla Uefa Champions League. Al di la del prestigio sportivo, mancare l’appuntamento con la massima competizione continentale diventa sempre di più un bagno di sangue per le casse delle squadre con ambizioni di vertice.

Il Siviglia campione dell'ultima Europa League.

Il Siviglia campione dell’ultima Europa League.

L’ORO D’EUROPA – Tramite il proprio sito ufficiale, l’organo federale europeo ha infatti comunicato la distribuzione dei ricavi – e non sono pochi – per la stagione 2014/15. Ai club tornerà infatti circa il 75% dei soldi ricavati da diritti televisivi e commerciali, in previsione si parla di qualcosa come 530 milioni di Euro. La rimanente parte rimarrà alla Uefa per coprire le spese di gestione e amministrazione. Le “Magnifiche 32” sono già sicure di portare a casa circa 10 milioni, solo per la partecipazione alla prima fase, mentre le fortunate che approderanno ai turni successivi continueranno a guadagnare in proporzione al proprio cammino: 3,5 milioni per gli ottavi, 3,9 per i quarti, quasi 5 milioni per la semifinale e 6,5 per la finalista perdente. La regina d’Europa otterrà oltre 10 milioni, che sommati ai bonus per le singole vittorie (1 milione) e per i pareggi (500 mila Euro) la porteranno a incamerare 37,4 milioni.

LA PICCOLA EUROPA – Più modesti – anche se comunque si parla di cifre a 6 zeri – i premi dell’Europa League, i cui ricavi sono previsti nell’ordine di circa 225 milioni di Euro. Le 48 partecipanti porteranno a casa almeno 1 milione e 300 mila Euro, più bonus di 200 mila e 100 mila Euro per ogni vittoria o pareggio. Le squadre che dai sedicesimi arriveranno dalla Champions porteranno in dote un bonus, che sommato ai pagamenti per le vittorie nella fase ad eliminazione diretta porterà la vincente della competizione ad ottenere 9,9 milioni. Un quarto quindi rispetto alla trionfatrice dei “piani alti”. C’è però un modo per accorciare minimamente il divario: vincere la Supercoppa Europea, con in palio circa 2 milioni.

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *