Connect with us

Football

Pagelle Inter-Sassuolo 7-0: Icardi e Kovacic, a San Siro va di scena il remake

Pubblicato

|

Mauro Icardi è uno dei pochi a salvarsi nell'Inter.

Nightmare parte seconda. Come un anno fa il Sassuolo viene spazzato via dalla furia e dall’entusiasmo dell’Inter di Walter Mazzarri, che con 7 reti d’autore dimentica i balbettamenti della prima giornata e si candida a squadra rivelazione. Rispetto alla passata stagione a brillare sono i protagonisti tanto attesi. La tripletta di Maurito Icardi, le due reti di Osvaldo e la classe di Kovacic fanno ben sperare per il proseguo del campionato. In casa Sassuolo tocca di nuovo leccarsi le ferite, con la certezza che i neroverdi non possano essere quelli visti oggi. Ecco i voti dei protagonisti.

INTER

HANDANOVIC voto 6 – Partita da spettatore non pagante. Un brivido su un cross da sinistra, una parata facile facile su Taider, nulla da ricordare – INOPEROSO

RANOCCHIA voto 6,5 – Responsabilizzato dalla fascia e dall’assenza di Vidic risponde alla grande, spegnendo l’entusiasmo di Zaza con una perfezione inedita – BALUARDO

ANDREOLLI voto 6,5 – Come rincalzo è utilissimo, sta al suo posto se non gioca e se viene impiegato svolge il compitino con poche sbavature. Bene così – SOSTITUTO

JUAN JESUS voto 6 – Se la si mette sul fisico contro di lui Berardi ha poche chance di spuntarla. Il brasiliano chiude bene anche in velocità, alimentando il nervosismo dell’azzurrino – CONCENTRATO

NAGATOMO voto 6,5 – Inspiegabile la panchina di Torino, per capacità ed esperienza il Samurai nerazzurro dovrebbe essere titolare fisso. Solito dinamismo, tira il fiato solo a risultato acquisito – MOTORINO (dal 62′ MBAYE voto 6 – Doveva partire, ma non si è trovata la soluzione adeguata. E se alla fine tornasse utile ? – RIMASTO)

HERNANES voto 6,5 – Forse gli ipercritici avranno ancora qualcosa da obiettare sulla sua prestazione, ma la realtà dei fatti è che nelle azioni calde l’ex laziale mette quasi sempre lo zampino – PRESENTE

MEDEL voto 7 – Il mastino che mancava. L’anno scorso la sua zona di campo era occupata dal fosforo e dall’autorità di Cambiasso, ma solo con la sua grinta possono convivere tutti i violini di Mazzarri – RINGHIO

KOVACIC voto 8 – La sua crescita è inarrestabile. Assist e giocate da predestinato, e dopo aver trovato la via della rete nel preliminare di EL il ragazzo ci ha preso gusto sottoporta – DELIZIA (dal 65′ GUARIN voto 6,5 – “L’acquisto dell’ultima giornata di mercato” dimostra di avere voglia, avrà anche la continuità? Intanto, gol e assist – RABBIOSO)

DODO’ voto 7 – Freschezza ed esuberanza atletica, caratteristiche che mancavano agli esterni interisti. Quando punta fa male, quando va sul fondo Osvaldo fa gol – ELEGANTE (dal 75′PALACIO S.V.)

OSVALDO voto 6,5 – Si sbatte alla ricerca della forma migliore. Non ancora in perfette condizioni, ma se quando non lo è fa sempre doppietta, rimanga così – FREDDO

ICARDI voto 8 – Segna da due passi, segna da fuori e segna in contropiede, in questo inizio di stagione segna sempre. Flirt e selfie a parte, Maurito ha sostanza da vendere e gol a grappoli nei piedi – BOMBER

All. MAZZARRI voto 7,5 – Come l’anno scorso la sua Inter si scatena contro i poveri emiliani. Un sonoro 13 a 0 nelle prime due uscite casalinghe stagionali, se il buongiorno si vede dal mattino… – LAVORATORE

SASSUOLO

Domenico Berardi, espulso contro l'Inter.

Domenico Berardi, espulso contro l’Inter.

CONSIGLI voto 5 – Al debutto potrebbe già rimpiangere i bei tempi di Bergamo. Gli interisti arrivano da tutte le parti, ma in qualche circostanza anche lui ci mette del suo – SAUDADE

VRSALJKO S.V. (dal 18′ GAZZOLA voto 4,5 – Dodò fa semplicemente quello che vuole sul suo lato. Lui soffre e prega che il novantesimo arrivi in fretta – TRAVOLTO)

TERRANOVA voto 4 – Rarissimo caso di difensore che non difende. Lascia dei buchi clamorosi al limite dell’area, e i nerazzurri ci si accomodano alla grande – FANTASMA

ARIAUDO voto 4,5 – Mezzo punto in più del compagno di reparto, ma il senso è lo stesso. Inguardabile a tratti, sempre in affanno – MALISSIMO

PELUSO voto 5 – In passato ha ampiamente dimostrato di non essere un giocatore da Juve. Prestazioni così potrebbero far pensare che non sia nemmeno da Sassuolo – FUORI LUOGO

BIONDINI voto 5 – Prova a cavarsela con il mestiere, ma la giornata è storta per tutti – SOFFERENTE

MAGNANELLI voto 4 – Fatica a contenere le folate avversarie, quando Kovacic parte palla al piede può solo rimanere a guardare – OSSERVATORE

MISSIROLI voto 5 – Mezza partita negativa, almeno evita l’onta degli ultimi 3 gol – ESONERATO (dal 46′ TAIDER voto 6 – Ci mette la giusta carica da ex di giornata. In una situazione così disperata però non basta – ECCEZIONE)

BERARDI voto 4 – Ancora una volta la poca lucidità è causa dei suoi mali. Si fa espellere per un gesto tanto inutile quanto dannoso, e non è la prima volta – RECIDIVO

ZAZA voto 5 – Premio “Gambero della Settimana” assegnato senza dubbio alcuno. Dopo i fasti della maglia azzurra ecco le mazzate di quella nerazzurra – IMPALPABILE (dal 65′ PAVOLETTI S.V.)

SANSONE voto 5,5 – Ci mette sicuramente più entusiasmo dei suoi compagni di squadra, ma il Sansone della passata stagione è un altro – SMARRITO

All. DI FRANCESCO voto 4 – Non riesce a trasformare in carica agonistica la scoppola di un anno fa, finendo col prenderne un altra – DEJAVU

Simone Viscardi (@simojack89)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending