Massimiliano Riverso
No Comments

Napoli-Chievo Verona 0-1: foto, interviste e polemiche dal San Paolo

Napoli-Chievo Verona 0-1: foto, interviste e polemiche dal San Paolo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

C’è qualcosa che non va. La sconfitta del Napoli contro il Chievo Verona rende ancora più acuto lo scisma tra Aurelio De Laurentiis e Rafael Benitez, un amore che sembra scemare giorno dopo giorno. Eppure 33 tiri nello specchio della porta, un rigore sbagliato non sono bastati agli Azzurri per avere la meglio sul Chievo Verona di Corini, che ritorna all’Arena con tre punti sul groppone. Mica roba da ridere.

LE PAGELLE DI NAPOLI-CHIEVO di Antonio Fioretto

VITTORIO RAIO A RADIO MARTE

Benitez è stato il peggiore della gara, non c’è stato ardore da parte sua. È come se fosse rimasto in vacanza. Il Chievo ha fatto il suo compitino, mentre Rafa non ha capito cosa significhi allenare in Italia. Dovrebbe prima fare in corso di come si allena qui, per poi venire a insegnare qualcosa”.

AURIEMMA IN MIX ZONE

Il Napoli avrebbe potuto trovare il vantaggio nel primo tempo, ma dopo il rigore sbagliato da Higuain il Chievo ha trovato coraggio. Ora Benitez, più che parlare di nemici, dovrebbe fare autocritica”.

BENITEZ IN MIX ZONE

E’ difficile spiegare una partita del genere, abbiamo tirato tantissimo ma è mancato il gol. A fine gara la squadra aveva fretta ed aveva poca lucidità. Il primo tempo poteva finire 3-0 per noi. Oggi sono stati fantastici con la squadra, ci hanno aiutato molto. Non abbiamo fatto gol, purtroppo, ma loro sugli spalti sono stati al nostro fianco fino alla fine”. “E’ la seconda partita di campionato, la chiave è reagire a queste situazioni quando subiamo gol. Mancava tanto tempo, dovevamo continuare a sviluppare il gioco come nel primo tempo senza andare in confusione”, ha poi concluso su una domanda riferita alle probabilità di scuedetto.

NAPOLI-CHIEVO VERONA | Diretta streaming testuale twitter

Allo stadio San Paolo è tutto pronto: il Napoli di Rafa Benitez ospita il Chievo Verona di Corini.
Padroni di casa che confermano il 4-2-3-1, vittorioso due settimane fa a Genova. Higuain taglia oggi il traguardo delle 50 presenze in maglia azzurra.
I Clivensi si schierano con il 4-3-2-1: Maxi Lopez unica punta, con Lazarevic e Birsa a sostegno. In difesa, a destra, Frey ha vinto il ballottaggio con Sardo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *