Antonio Fioretto
No Comments

Pagelle Napoli-Chievo 0-1: è il solito Benitez, castigato da Maxi Lopez

Napoli-Chievo: le pagelle del match. Bardi il migliore, Lopez decisivo, Higuain irriconoscibile

Pagelle Napoli-Chievo 0-1: è il solito Benitez, castigato da Maxi Lopez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nella seconda giornata di Serie A, il Chievo fa il colpaccio al San Paolo e batte il Napoli 1-0 grazie al gol di Maxi Lopez. Ecco le pagelle del match

NAPOLI

Rafael 6: Impegnato mai. Poi, come d’incanto, vede i suoi due centrali vestire le casacche dell’ Anas e aprire un’autostrada in area di rigore. Maxi si infila e lo batte.

Maggio 5: Nel primo tempo spinge parecchio e bene. Salvo crollare nella ripresa e ri-diventare l’uomo ombra, lontano parente del Maggio di due stagioni fa

Albiol 4,5: Le amnesie difensive degli azzurri sembrano trasformarlo in un brocco. In tutto il Napoli subisce 3-4 occasioni da gol, pochine. Ma in tutte, lui è indeciso e confuso.

Koulibaly 5: Il meno peggio della sua retroguardia, ma non basta. Contribuisce alle costruzioni della Napoli-Chievo in’occasione del gol…

Zuniga 5: Finisce la gara e non ti ricordi se abbia giocato o meno. E’ grave…

Inler 5: Non è un regista, non è un incontrista. Non è ne carne ne pesce. La squadra non lo aiuta. Il risultato è pietoso.

Jorginho 4,5: Il Napoli sembra una caffettiera senza filtro. Lui nel primo tempo prova a farlo, poi cala inesorabilmente (dal 72′ De Guzman 5,5: I miracoli non accadono tutte le domeniche…)

Callejon 5: La situazione è quella che è. E così, anche il mezzo fenomeno dello scorso anno non si vede più. Da ritrovare, con estrema urgenza. (dal 78′ Duvan s.v.)

Hamsik 5: Si adegua senza problemi agli standard odierni, che per lui vanno avanti da un bel pò. Come tutti, meglio nel primo tempo.

Insigne 5: Viene sostituito e i tifosi lo applaudono. Bene. Tuttavia, viaggia ancora a corrente alternata. E quel tiro a giro farebbe bene a variarlo. (Dal 58′ Mertens 5,5: Di solito entra e cambia il volto della squadra. Impresa impossibile oggi)

Higuain 5: E’ quello che di solito ti toglie le castagne dal fuoco. Ma se nel primo tempo sbaglia due gol e un rigore, non è proprio giornata.

Benitez 4,5: il Napoli di questi tempi è un bellissimo giocattolo rotto. Sta a lui trovare il modo di aggiustarlo, a partire dal piano psicologico. Che francamente sembra a pezzi. La squadra nel primo tempo si divora l’impossibile, è poco lucida e molto sfortunata. L’ impressione, comunque, è che il Napoli sia lo stesso dello scorso anno. E non solo negli uomini…

CHIEVO

Bardi 8 (Il Migliore): Fenomeno. Partita da fenomeno. Para tutto, compreso il rigore di Higuain e qualsivoglia pallone passi dalle sue parti. Per il dopo Buffon c’è anche lui, prepotentemente.

Frey 5,5: Partita attenta e di sacrificio. Dalle sue parti viaggiano Insigne e Zuniga, non proprio Kakà e Cafu. Ma ci mette del suo per limitarli. In attacco non si vede mai

Dainelli 6: Da capitano vero, esulta come un gol quando toglie dalla porta un tiro di Callejon. Lo spirito del Chievo e della sua vittoria è tutto in questa immagine

Cesar 5: Perchè nel primo tempo rischia di rovinare tutto, con un ingenuo fallo da rigore. Gli va bene. Perchè nella ripresa rischia ancora, con un fallo di mano che poteva costargli il rosso. Gli va bene di nuovo. Che dire? Ha dei santi in Paradiso

Biraghi 4,5: Primo tempo orrendo, con errori e orrori in lungo e in largo. Soffre tantissimo Maggio e Callejon. Nella ripresa rifiata grazie al calo degli azzurri

Izco 6,5: E’ il giocatore che serviva a Corini. Capace di fare indistintamente la mezz’ala o l’esterno. Con la stessa qualità. Il primo squillo clivense porta la sua firma. Poi, quando c’è da sudare è sempre in prima fila. (Dal 81′ Gamberini s.v.)

Radovanovic 5,5: Non brilla e non sfigura. Ma nel primo tempo ci capisce ben poco e Hamsik lo infila quasi sempre.

Hetemaj 6 : Gran quantità. E’ un motorino dalla discreta tecnica. Lavoro fondamentale nel secondo tempo, quando entrano Mertens e De Guzman.

Birsa 5,5: Gioca da esterno di una mediana a 5. Insomma, limitato. Se la cavicchia. Ma incide poco. (Dal 75′ Botta 6,5: ingresso determinante per il finale quando fa salire i suoi e pressa un pò chiunque)

Lazarevic 6,5: Il salto in A non sembra avergli fatto male,anzi. Il Chievo è una macchina di corsa e sacrificio e lui ci sta come un coltello nel burro. (dal 75′ Cofie 6,5: come Botta, doppio cambio buono come il pane)

Maxi Lopez 7: Torna al gol dopo 19 mesi e lo fa con una rete pesantissima, che piega il Napoli. L’auspicio dei tifosi gialloblu è che sia il primo di una lunga serie

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *