Giuseppe Folchini
No Comments

Daniza ci mancherà, politici e animalisti talebani un po’ meno

Sondaggio Demos per Repubblica: il consenso cala per tutti i politici, si salva solo Berlusconi. Caso Daniza: non esiste una rabbia giusta

Daniza ci mancherà, politici e animalisti talebani un po’ meno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
l'orsa Daniza

l’orsa Daniza

RENZI A MENO 14- Nemmeno Renzinator , poteva pensare di  sfuggire al normale  calo di consensi subito da  qualsiasi leader di governo, solo che perdere 14 punti in tre mesi non è fisiologico: è una mazzata tremenda, spallucce o meno di Matteo Renzi. Come rivela un sondaggio Demos per Repubblica, quattordici punti, in Italia, li puoi perdere al massimo in un anno di governo, se decidi di abolire il campionato di calcio  o mettere in  galera gli evasori fiscali. L’annuncite è una brutta malatia, a cui gli italiani- sembra- hanno iniziato a vaccinarsi. Il consenso rimane piuttosto ampio, visto che il governo è accreditato del 54% e quello personale del premier attorno al sessanta. Ma la pazienza degli elettori probabilmente no. Insomma anche un governo personalistico ed apparentemente slegato dalla segreterie del  Partito Democratico – perchè di fatto inesistente- deve fare i conti con una realtà sfacciatamente diversa dalle promesse e dai twitter di Matteo.

M5S SOLO FATTURATO BLOG- Come dicono quelli bravi, se Atene piange Sparta non ride. Forse non vi sarà sfuggito il fatto che il Circo Massimo a 5 stelle, non ha infierito su Renzi come uso e costume.  Non sarà perchè il consenso di Beppe Grillo in questo sondaggio è calato del 12 per cento ? Suggerisco a Di Battista&Co di spendere due parole con il capo. Sei all’opposizione, con una maggioranza di governo che fà di tutto per facilitarti la vita e tu riempi la rete di bufale e ti circondi di miracolati? Se qualcuno desidera fare veramente politica nel Movimento, dovrà giocoforza togliere il prodotto dal supermarket grilleggio. Aumentare il fatturato del blog, è un sacrificio inutile, visto l’andamento delle ultime elezioni amministrative ed europee.

IL CAIMANO NON MUORE MAI, ANGELINO SI- Un ricordo anche per Angelino Alfano riuscito nell’epica impresa di perdere più stima in percentuale ( 9 %) dei voti presi da Ncd. Silvio Berlusconi invece perde solo 5 punti. Per essere uno che in qualsiasi paese dell’ Europa occidentale sarebbe in pensione forzata da tempo o in carcere, non devo far altro che levarmi il cappello. Il Caimano è inossidabile e li seppellirà tutti.

DANIZA E GLI IDIOTI- A me era simpatica Daniza. Mi ha commosso la sua vicenda. Era pur sempre una madre che difendeva i cuccioli. Visto che molti umani li abbandonano i loro piccoli, merita tutto il nostro rispetto. Ma vi do una notizia- che forse mi toglierà qualche amico- io sono più contrario a macellare le persone. Evidentemente la vicenda è stata in mano a troppi idioti. Un fungaiolo sprovveduto che non ha mai chiesto l’abbattimento dell’orsa ma, ovviamente, se torni a casa con un pò di unghiate dovrai pur spiegare cosa è successo. Il supponente Presidente della Provincia di Trento, incapace di gestire la vicenda e gli incompetenti che hanno sbagliato il dosaggio dell’anestetico.

LIFE URSUS- In Trentino ci convivono da anni con gli orsi. Ce li portò un progetto, Life Ursus sponsorizzato dal Parco Adamello Brenta, con il via libera della Provincia e dell’Europa nel 1998. Riportiamo i plantigradi a casa, dissero. Daniza era la più vecchia ormai, arrivata quasi quindici anni fa. Il progetto fissava  a 50 il limite di plantigradi. Ma se la sola Daniza ha dato alla luce 18 cuccioli, come affermano fonti della Guardia Forestale non è difficile pensare che anche altre femmine siano state prolifiche. E non tutti gli orsi-è evidente ormai- sono monitorati e non si fermano le nascite per installare un gps. Questo ha permesso un eccessivo avvicinamento degli orsi ai centri abitati. Questa eccessiva confidenza ha tradito Daniza, abbattuta in una stalla.

GLI ORSI NON SONO PELUCHE– Mi dispiace per l’orsa e per i suoi piccoli orfani, però in questo Paese tutto diventa pretesto- in particolar modo sui social network –  per rovesciare addosso agli altri, senza tanti distinguo, tutta il livore di cui ci si nutre giorno dopo giorno. Chi si impegna per il bene degli animali- e lo faccio anch’io- non penso intenda togliere un’unghia agli umani, però se avessi visto la stessa rabbia per le suore trucidate in Africa – ve lo dico da fervente anticlericale- avrei potuto scrivere altro. Mettere in competizione la commozione e l’impegno politico è insensato . Come parlare di orsi tipo Daniza pensando che siano dei peluche.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *