Redazione
No Comments

Successo pirotecnico del Bologna all’Adriatico, cinque reti e due espulsi

Il Bologna fa e disfa nell'anticipo di Serie B. In ampio vantaggio all'intervallo rischia di subire la rimonta del Pescara, vincendo infine 3 a 2

Successo pirotecnico del Bologna all’Adriatico, cinque reti e due espulsi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Oltre 90′ di grandi emozioni nell’anticipo di ieri sera della terza giornata di Serie B; in campo, allo stadio Adriatico, il Pescara padrone di casa e il Bologna. Alla fine a vincere è la formazione di Lopez, che ha fatto però di tutto per complicarsi la vita. Infatti sembra mettere in ghiaccio la gara con tre reti in soli 9′ a cavallo della mezzora, ma poi subisce il ritorno del Pescara che nei primi venti minuti segna due reti, e anche grazie alla superiorità numerica – per l’espulsione del portiere Coppola – ha sfiorato a più riprese il pareggio. Il Bologna soffre ma riesce a conquistare la prima vittoria in gare ufficiali nella stagione 2014-15.

In definitiva due squadre che hanno dimostrato potenzialità, ma ancora lontane dal trovare continuità ed equilibri in mezzo al campo, quella dell”Adriatico è stata la classica partita di inizio stagione tra due squadre alla ricerca dell’Identità.

LA GARA – Comincia bene la partita del Pescara di Baroni, capace di mettere subito in difficoltà i fragili equilibri del Bologna di inizio stagione. La squadra di Lopez però reagisce finalmente da grande, trovando un gol preziosissimo per la partita e il morale, grazie a un sinistro potente di Buchel, giocatore tra l’altro più volte in predicato di vestire la maglia degli abruzzesi. Una manciata di minuti dopo è Acquafresca, ben imbeccato da Laribi, a bucare nuovamente il portiere di casa Fiorillo, concludendo alla grande un’azione nata dallo svarione di Salomon. Prima dell’intervallo c’è tempo anche per il 3-0 di Casarini. Nella ripresa ci si aspetta che gli ospiti gestiscano l’ampio margine, e invece è il Pescara a rientrare prepotentemente in partita: prima Salomon si fa perdonare l’errore accorciando lo svantaggio, poi è Maniero a trasformare dagli 11 metri il rigore concesso per il fallo del portiere rossoblu Coppola, espulso nell’occasione. Gli ultimi disperati assalti pescaresi però non portano i frutti sperati, consentendo al Bologna di festeggiare il primo successo stagionale.

Riccardo Maniero con la maglia del Pescara

Riccardo Maniero con la maglia del Pescara

TABELLINO

PESCARA (3-4-3): Fiorillo; Pucino; Salomon; Cosic (32′ Pesoli); Grillo; Guana (78’Melchiorri); Applet Pires; Biarnason; Politano; Maniero; Lazzari (52′ Pasquato). A disp.: Aresti; Zampagno; Zuparic; Sowe; Nielsen; Selasi. All.: Baroni.

BOLOGNA (3-5-2): Coppola; Ceccarelli; Maez; Maietta; Morleo; Casarini (74’Zuculini); Matusalem; Buechel; Laribi; Cacia (66′ Stoianovic); Acquafresca (62’Betancourt). A disp.: Ooikpnomu; Pasi; Garics, Giannone; Troianiello; Bessa. All.: Lopez.

ARBITRO; Candussio di Cervignano

RETI: 28′ Buechel; 30′ Acquafresca; 37; Casalini; 52′ Salomon; 68′ Maniero Rig.

NOTE: Espulsi: 65′ Coppola per fallo da ultimo uomo (Bologna), Salomon 88′ per doppia ammonizione. Ammoniti: Morleo; Salomon; Guana; Lazzari; Buechel

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *