Orazio Rotunno
No Comments

Davis Cup, Svizzera-Italia 1-0: Federer batte un ottimo Bolelli

Simone Bolelli perde in 3 set tirati ma mette in mostra il meglio del suo repertorio: nulla ha potuto contro la classe di Roger Federer

Davis Cup, Svizzera-Italia 1-0: Federer batte un ottimo Bolelli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un buonissimo Simone Bolelli non poteva bastare contro un normale Roger Federer, lo si sapeva sin dalla vigilia. Il pronostico era scritto, ma non la prestazione dell’italiano che ha sfiorato la vittoria nel primo set quando si è andati al tie-break. La prima palla break del match arriva solo dopo un’ora di match, a dimostrazione di quanto l’elvetico abbia dovuto aver pazienza per prevalere sul nostro tennista. Ora la Svizzera si porta sull’ 1-0, in attesa del match di pomeriggio fra Fognini e Wawrinka.

GAM, SET AND MATCH: LET’S GO FABIO! – Dopo quasi due ore e mezza di gioco, tanto per essere stata di appena 3 set la partita, Federer porta a casa il primo punto nella sua Ginevra con il risultato finale di 7-6 (5), 6-4, 6-4. Diverse palle break non sfruttate da Bolelli nel secondo e terzo parziale, o meglio del controbreak. Perchè il primo a rubare il servizio all’avversario è sempre stato l’elvetico, capace di lasciare poche chances all’azzurro servendo sempre bene e con alta percentuale di prime in campo. Buonissima la prestazione di Simone al servizio e col dritto, pochi errori gratuiti ma debole in risposta, anche e soprattutto per meriti di Federer al servizio. Di più l’azzurro non poteva fare, in un match che dalla vigilia lo vedeva nettamente sfavorito. Erano ue i precedenti fra i giocatori, con sempre Roger vittorioso, nell’ultima occasione a Genova 5 anni fa.

A seguire  Fabio Fognini sfida Stanislas Wawrinka: match più aperto nel pronostico, per quanto l’elvetico resti favorito. In caso di raddoppio il discorso potrebbe già chiudersi domani pomeriggio in occasione del doppio, quando Federer-Wawrinka sfideranno la coppia inedita composta da Seppi-Lorenzi.

Alè Azzurri (cit.)

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *