Manlio Mattaccini
No Comments

Bologna, Tacopina fa sul serio: 40 milioni sul piatto. Sarà la volte buona?

L'avvocato newyorkese lascia il Cda della Roma per "mettersi in proprio": Guaraldi ora è disponibile a chiudere

Bologna, Tacopina fa sul serio: 40 milioni sul piatto. Sarà la volte buona?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo la Roma, anche il Bologna “vuò fà l’americano”. La società felsinea, da tempo ormai con l’acqua alla gola e alla continua ricerca di un acquirente credibile, forse intravede la luce in fondo al tunnel. L’appellativo “forse” in questi casi va sempre di moda, in quanto trattative delicate possono saltare per un rigo o una clausola fuori posto: oggi però l’acquisto di Joe Tacopina dovrebbe essere soltanto una formalità. L’avvocato di New York, 48 anni, rileverebbe l’intero pacchetto azionario del club sborsando, tramite la banca Park Lane, la cifra di 40 milioni: una panacea per Guaraldi.

Tacopina pronto a cambiare "casacca"

Tacopina pronto a cambiare “casacca”

TENTATIVO PURE NEL 2008 – Non è la prima volta che lo statunitense si avvicina alla causa bolognese. Già sei anni fa, col club guidato da Cazzola, Tacopina aveva dimostrato interesse per rilevare la società: interesse che però non si è concretizzato in tempi utili per una ragionevole offerta d’acquisto, facendo sfumare l’affare. Dopo qualche anno, ed un’esperienza maturata insieme a Pallotta come vicepresidente della A.S. Roma, un ritorno di fiamma che convince sia lui sia Guaraldi, presidente ancora in carica che uscirebbe completamente di scena lasciando il club in acque sicure, per la gioia dei tifosi che quest’anno patiranno il purgatorio della Serie B.

ARRIVANO I DOLLARI – I milioni che arriveranno nel giro di qualche giorno serviranno innanzitutto a ripianare le gravi perdite della società, che ha rischiato di non potersi iscrivere neppure al campionato cadetto. Per rilanciare gli investimenti c’è tempo: la sessione di mercato invernale sarà guardata con occhi di riguardo, per puntellare la squadra con rinforzi tali da permetterle il salto di categoria. Ma questa è un’altra storia: aver trovato una nuova proprietà e l’ambientamento alla nuova realtà della B, sarà già un successo.

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *