Giuseppe Landi
No Comments

Il Catania cade a Vercelli: la Pro s’impone per 3-2

Gli etnei passano in vantaggio con Martinho, ma nonostante la superiorità numerica subiscono il ritorno dei piemontesi

Il Catania cade a Vercelli: la Pro s’impone per 3-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Catania viene battuto per 3-2 dalla Pro Vercelli nella seconda giornata di Serie B, restando ancora a secco di vittorie; certamente non un segnale positivo per una squadre che punta subito a tornare nella massima serie. I piemontesi invece, salgono a quota 3 punti in classifica, riscattando il ko della prima gara contro l’Avellino.

PIEMONTESI IN DIECI UOMINI – La Pro Vercelli sembra giocare la sua partita della vita, quando invece siamo ancora alla seconda uscita stagionale. Al 16′ Frison salva il risultato su una conclusione di Di Roberto. Al 30′ il direttore di gara Nasca estrae il cartellino rosso per espellere Cosenza, reo di aver commesso un fallo a gioco fermo su Cani. Gli etnei ne approfittano e colpiscono con Martinho, bravo a finalizzare un bella azione con Monzon. Scazzola inserisce un difensore e trova maggiore equilibrio.

RONALDO “FENOMENO” – Il Catania però preferisce addormentare la partita e non chiuderla. Gli avversari alzano i ritmi e arriva il pareggio: cross di Belloni dalla sinistra, Marchi stacca indisturbato e firma l’1-1. Sauro va a fare la doccia anticipatamente per un doppio giallo, ed ecco il 2-1: Ronaldo su punizione colpisce il palo, sulla respinta arriva Belloni che non sbaglia. Al 78′ Ragatzu commette un’ingenuità e concede l’opportunità a Rosina di pareggiare, che dal dischetto non fallisce siglando il momentaneo 2-2. Ma Ronaldo fa il fenomeno e con un gran punizione telecomanda all’incrocio sigla il definitivo 3-2 per i piemontesi.

Il tabellino della gara:

Pro Vercelli (4-3-3): Russo; Germano, Cosenza, Coly, Scaglia; Matute (dal 34’ pt Bani), Scavone, Ronaldo; Di Roberto (dal 23’ st Ragatzu), Marchi, Belloni (dal 34’ st Liviero). All.: Scazzola.

Catania (4-2-3-1): Frison; Peruzzi, Sauro, Spolli, Monzon; Rinaudo, Calello (dal 42’ st Garufi); Castro (dal 23’ st Marcelinho), Rosina, Martinho; Cani (dal 38’ st Leto). All.: Pellegrino.

Arbitro: Nasca di Bari.

Ammoniti: 19’ pt Castro, 32’ pt Marchi, 41’ pt Coly, 3’ st Rinaudo, 4’ st Sauro, 32’ st Ragatzu.

Espulsi: 30’ pt Cosenza, 25’ st Sauro.

Reti: 33’ pt Martinho, 15’ st Marchi, 26’ st Belloni, 33’ st rig. Rosina, 37’ st Ronaldo.

@PepLandi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *