Giuseppe Landi
No Comments

Gp d’Italia: settima doppietta Mercedes, delusione Ferrari

A Monza vince Hamilton davanti a Rosberg, poi le due Williams. Alonso out

Gp d’Italia: settima doppietta Mercedes, delusione Ferrari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lewis Hamilton vince il Gp d’Italia, davanti al compagno Nico Rosberg. Sale sul podio anche Felipe Massa, con Bottas 4° dopo una rimonta pazzesca. Quinta e sesta la Red Bull con Ricciardo e Vettel. Completano la top 10 Magnussen, Perez, Button e Raikkonen. Gran Premio da dimenticare per la Ferrari, con Alonso ritiratosi al 30° giro.

LA PARTENZA – A scattare subito davanti a tutti è Nico Rosberg, riesce a fare ancora meglio Magnussen, che partito 6° si ritrova in seconda piazza. Massa 3°, poi Hamilton, Vettel, Button, Perez e Alonso. Si addormenta Bottas, che scala in undicesima posizione. Nel corso del primo giro, alla Lesmo, Alonso sopravanza Perez, mentre Rosberg fa segnare dei giri record e scappa via, a 2” da Magnussen.

LA RIMONTA DI HAMILTON – Magnussen non riesce a tenere testa a Rosberg, ma neanche a Massa. Il brasiliano della Williams lo passa alla Roggia, imitato poi da Hamilton. Si ferma la Marussia di Chilton, fuori alla stessa curva. Massa fa registrare il miglior tempo, Hamilton rimane attaccato alla Williams, Magnussen perde terreno e Vettel si avvicina. Al 9° giro lungo di Rosberg alla prima variante, un secondo e mezzo perso sugli inseguitori. Al 10° giro, prima che Gutierrez apre il tour delle soste, Hamilton effettua un gran sorpasso ai danni di Massa, e conquista il 2° posto. Bottas si avvicina a Perez, e al 15° giro lo passa, mettendo nel mirino Alonso. Il finlandese alla prima variante si mette dietro anche il ferrarista. E’ scatenato, al 22° giro si mangia anche Button e Magnussen.

Alonso out per la rottura del cambio

Alonso out per la rottura del cambio

SUICIDIO ROSBERG, ALONSO OUT – Dopo la prima sosta, doppio clamoroso colpo di scena: erroraccio di Rosberg alla prima chicane, con il tedesco che va lungo e concede il via libera ad Hamilton, che ringrazia e passa in testa. Alla prima variante si ferma anche Alonso, con la Ferrari che si spegne improvvisamente a causa della rottura del cambio.

ENNESIMO TRIONFO MERCEDES – Bottas e Magnussen rischiano di andare in collisione, Ricciardo risale in nona posizione superando Raikkonen. Bottas continua la sua pazza rimonta, e passa anche Magnussen. Quest’ultimo viene penalizzato di 5 secondi per il contatto precedente con il pilota della Williams, che intanto svernicia anche Vettel e passa quarto. Si scatena una lotta pazzesca tra le due Red Bull, e nel corso del 48° giro Ricciardo passa Vettel con un sorpasso eccezionale. Rosberg non può più prendere Hamilton, con il britannico che ottiene la 28esima vittoria in carriera. Settima doppietta Mercedes in stagione. Sul podio torna anche Felipe Massa, autore di una grande gara.

@PepLandi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *