Connect with us

Basket

Fiba World Cup, Ottavi: troppo Gasol per il Senegal, avanti la Spagna

Pubblicato

|

La Spagna supera il Senegal e vola ai quarti di finale.

Dopo la passeggiata nel girone di qualificazione di Granada, la Spagna arriva a Madrid per affrontare il Senegal negli ottavi di finale del Mondiale casalingo. Padroni di casa che iniziano a spron battuto, con un Rubio sugli scudi fin dalla palla a due e in vena di assist da mago del parquet. A ricevere la grazia del play di Minnesota è Pau Gasol, ancora una volta voglioso e cattivo come ai tempi belli sotto il canestro avversario. Nei primi 3 minuti gli africani non sono pervenuti, ma riescono a svegliarsi in tempo per impedire alla Spagna di scappare già nel primo quarto. D’Almeida e Faye producono buone soluzioni in attacco, mentre i lunghi tengono botta a rimbalzo. La prima frazione finisce così 23-17, con la sensazione che la Spagna non abbia ancora dato l’accelerata definitiva.

Ricky Rubio,tra i migliori nelle Furie Rosse.

Ricky Rubio,tra i migliori nelle Furie Rosse.

Il secondo quarto parte ancora all’insegna delle furie rosse, con un parziale di 5-0 immediato su cui mette la firma anche Fernandez, con una rubata e contropiede in solitario che lascia ben intendere qual è l’inerzia della partita. Il Senegal soffre, però in qualche modo rimane in linea di galleggiamento. Addirittura i giocatori in maglia verde riescono a rosicchiare qualche punto alla Spagna, ma la tripla di Llull spegne le illusioni, insieme ad una doppia stoppata consecutiva di Ibaka. A complicare le cose per la Spagna c’è anche l’imprecisione ai liberi, ma il Senegal spreca ogni possibilità di avvicinamento. Clamoroso quello che succede a 3 minuti dalla fine del primo tempo: Gasol va a schiacciare per l’ennesima volta, e da dietro un senegalese lo spinge; la palla entra nel canestro da sotto, ma gli arbitri clamorosamente non se ne accorgono e convalidano il canestro per il 35-26 Spagna. In ogni caso, il primo tempo finisce con la Roja avanti di 13 punti (41-28).

Nella seconda parte di gara la Spagna getta la sua ombra sul match, allungando ancora in avvio di quarto e trovando la fuga decisiva. Per il +22 arriva anche una tripla di Marc Gasol, non necessariamente la specialità della casa. Nell’ultimo quarto le Furie Rosse amministrano il vantaggio, chiudendo infine 89-56.

TABELLINO

Spagna-Senegal 89-56

SPAGNA: P.Gasol 17 punti, M.Gasol 6 rimbalzi, Rubio 6 assist.

SENEGAL: Faye 12 punti, Thomas 7 rimbalzi, D’Almeida 4 assist.

TOP&FLOP – Tra i migliori sicuramente troviamo Ricky Rubio e Pau Gasol. Il primo sciorina giocate di classe unite a una buona presenza a rimbalzo, mentre il secondo è sempre più leader di una squadra che aspetta solo l’impatto con gli Usa per scoprire il proprio reale valore. Faye e D’Almeida sono tra i pochi a salvarsi nel Senegal, o quantomeno sono gli unici a creare qualcosa in attacco, evitando 40 minuti di monologo spagnolo. Difficile trovare qualche flop, ma le difficoltà al tiro (sia a cronometro fermo che dal campo) di Navarro potrebbero essere pesanti quando il gioco si farà più duro. Nota di demerito anche per Fernandez, troppo nervoso a partita ormai chiusa.

Simone Viscardi (@simojack89)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending