Massimiliano Riverso
No Comments

Claudio Lotito, il presidente indigesto

Il 'latinista' ha vissuto la prima di Conte alla guida della Nazionale come un fans di Total Request Live nella sua giornata da sogno con Rihanna special guest

Claudio Lotito, il presidente indigesto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ma che ce fa questo qui?“. Daniele De Rossi ha accolto in questo modo il presidente più odiato della storia del calcio (Claudio Lotito). Allo sconcerto di capitan Futuro si sono accodati anche Gigi Buffon e Giorgio Chiellini. Occhiate di fuoco negli spogliatoi dopo il trionfo dell’ItalConte contro l’Olanda al San Nicola di Bari.

Il ‘latinista’ ha vissuto la prima di Conte alla guida della Nazionale come un fans di Total Request Live nella sua giornata da sogno con Rihanna special guest. La sua onnipresenza non è passata inosservata: dagli spogliatoi alla mix zone, dall’allenamento di rifinitura all’albergo, fino al campo. Lotito versione Paolini è stato l’autentico mattatore di una tre giorni da leoni, con il presidente delle banane Carlo Tavecchio e l’arbitro dell’era Moggiopoli Paparesta. Probabilmente nella capitale del Tavoliere è nata una nuova Triade, indigesta ai senatori azzurri.

La mia domanda, però, è una e una sola: “Perché Lotito risulta così indigesto?”. Al di là delle sue citazioni in latino di borgata è riuscito a risollevare la Lazio da una situazione critica che preludeva al fallimento, ha sempre ottenuti risultati importanti sia in campionato che nella coppa nazionale, ha sempre condotto con Tare un mercato ottimo puntando su una linea verde per formare giocatori e ottenere plusvalenze utili a mantere sano il bilancio biancoceleste. Non mi sembra che sia l’esorcista o uno dei 40 ladroni di Alì Baba, ritengo sia un ottimo dirigente capace di gestire oltre le sue possibilità economiche un club di Serie A. La Lazio di Lotito è un modello differente all’Udinese di Pozzo, ma allo stesso tempo vincente e innovativo.

Un’ultimissima domanda: se ci fossero stati Pallotta e Agnelli, la reazione dei senatori sarebbe stata la stessa? Lotito resta comunque un consigliere della Figc, la sua presenza è giustificata.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *