Alex Rivolta
No Comments

Vuelta 2014, presentazione della quattordicesima tappa

Arrivano le grandi montagne e si scatena la bagarre per la maglia Roja indossata attualmente da Alberto Contador che dovrà difendersi dall'attacco Valverde

Vuelta 2014, presentazione della quattordicesima tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alberto Contador con la maglia rossa, simbolo del leader della Vuelta

Alberto Contador oggi dovrà difendere la sua maglia Roja

Arriva il weekend e come in ogni grande giro che si rispetti arrivano le grandi montagne che segneranno il destino della corsa roja con il primo della generale, Alberto Contador, chiamato a difendersi dagli attacchi dei tanti rivali scalatori pronti a rosicchiare secondi preziosi pur di sfilargli la maglia di leader della Vuelta.

SANTANDER-LA CAMPERONA – Saranno 200 i chilometri da percorrere nella tappa di oggi tutti all’insegna delle montagne con tre GPM da affrontare. Il primo che si troveranno davanti i corridori dopo 77 km è la Collada de la Hoz, GPM di 2a categoria a cui seguirà una rapida discesa che servirà da tramite verso il primo dei due strappi di 1a categoria e cioè il Puerto de San Glorio un’ascesa di 20 chilometri con pendenza media del 5,8% con punte massime attorno al 12%, qui nonostante sia difficile ipotizzare scatti degli uomini di classifica vedremo se qualcuno di essi non riuscirà a tenere il ritmo imposto dalla testa del gruppo e perderà terreno. Dopo aver scollinato la corsa si troverà davanti un lungo tratto – 60 km – in leggera discesa alternata a pianura che porterà i corridori ai piedi della salita decisiva quella de La Camperona. Ed è proprio sulle rampe de La Camperona che cominceranno i fuochi d’artificio, si tratta di una salita di circa 8 chilometri con pendenza media del 7,5% e punte massime del 19,5 % e qui che ci sarà la grande selezione nel gruppo e verranno scoperte le carte realmente su chi potrà avere chance concrete di successo finale.

I FAVORITI – Tappa di montagna e quindi i favoriti d’obbligo sono gli uomini di classifica con in pole position la maglia Roja Alberto Contador, seguito a ruota da quel Alejandro Valverde che gli deve recuperare solamente 20 secondi in classifica che magari spera di rubargli già oggi. Dietro di loro, il terzo e il quarto della generale: Roberto Uran e Chris Froome che per la prima volta affronterà una tappa di questa intensità dopo il ritiro al Tour de France. Noi italiani possiamo riporre le nostre speranze su Fabio Aru dell’Astana che proverà a bissare il successo in altura di pochi giorni fa sognando di avvicinarsi al podio della generale che al momento dista 1 minuto e 5 secondi.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *