Antonio Guarino
No Comments

Gp d’Italia: da sempre dolci ricordi per la Ferrari

Alla vigilia del Gp d'Italia di Monza, andiamo a rivivere brevemente i precedenti storici delle gare disputate sul tracciato brianzolo che, da sempre, è foriero di successi per la nostra amata Ferrari.

Gp d’Italia: da sempre dolci ricordi per la Ferrari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Da questo pomeriggio, l’Autodromo di Monza ospiterà l’84^edizione del Gran Premio d’Italia di Formula 1. In attesa di vedere i bolidi del Circus sfrecciare e darsi battaglia, SportCafe24 vi offre un breve excursus storico di una delle competizioni automobilistiche più antiche della storia delle quattro ruote.

FASCINO E TRADIZIONE – L’Autodromo fu realizzato nel 1922 e in quello stesso anno accolse la sua prima edizione del GP tricolore, che partì, invece, un anno prima sul circuito cittadino di Montichiari, in provincia di Brescia. Dal 1950, anno d’istituzione del Campionato Mondiale di Formula 1, il GP d’Italia ha sempre fatto parte del calendario delle corse iridate.

La griglia di partenza del Gp d'Italia del 1950, disputato a Monza e valevole, per la prima volta, per il Campionato Mondiale di Formula 1

La griglia di partenza del Gp d’Italia del 1950, disputato a Monza e valevole, per la prima volta, per il Campionato Mondiale di Formula 1

STATISTICHE E RECORD – Il pilota capace di trionfare più volte sul circuito brianzolo è stato il grande Michael Schumacher con ben 5 successi tutti ottenuti al volante della Ferrari (1996, 1998, 2000, 2003, 2006), mentre tra i piloti in attività spiccano le tre vittorie ottenute da Sebastian Vettel (2008, 2011, 2013) e i due trionfi del ferrarista Fernando Alonso (2007 e 2010). Le caratteristiche del tracciato di Monza lo rendono, insieme a quello belga di Spa, il circuito in cui si toccano i picchi di velocità più alti dell’intero Mondiale: in tal senso, il record appartiene al colombiano Juan Pablo Montoya che, nel 2005, con la sua McLaren-Mercedes toccò i 372 km/h, mentre il record fatto registrare in gara appartiene all’allora compagno di squadra, Kimi Raikkonen, che – nello stesso week end – fermò i rilevatori a 370 km/h.

PADRONI DI CASA – Il GP d’Italia è anche l’evento più atteso da tifosi e appassionati della Ferrari, i cui piloti sono riusciti a trionfare in ben 18 occasioni. Il primo successo del team di Maranello risale al 1951, quando Alberto Ascari e José Frolian Gonzalez fecero addirittura doppietta, mentre una delle gare che gli amanti della Rossa custodiscono gelosamente tra i propri ricordi è quella del 1988, quando Gerhard Berger e Michele Alboreto arrivarono rispettivamente primo e secondo: si trattava, infatti, della prima gara disputata dal Cavallino dopo la morte del suo fondatore Enzo Ferrari. L’ultimo trionfo casalingo della Rossa resta, al momento, quello del 2010 di Fernando Alonso, che si impose dopo un infinito duello con la McLaren di Jenson Button.

L’ANNO SCORSO – Ad imporsi l’anno scorso nella splendida cornice del Parco di Monza fu la Red Bull di Sebastian Vettel, seguita dalla Ferrari di Fernando Alonso e dall’altra Red Bull di Mark Webber.

Antonio Guarino (@GuarinTony)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *