Massimiliano Riverso
No Comments

Conte, ciak si gira. La vittoria di Pirro contro l’Olanda

Buona la prima, ma guai a lasciarsi andare ai trionfalismi. Il percorso è ancora tutto in salita

Conte, ciak si gira. La vittoria di Pirro contro l’Olanda
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La vittoria di Pirro o l’inizio di una nuova era? Difficile dare una risposta, soprattutto dopo una vittoria convincente all’esordio assoluto contro un’avversario blasonato come la Spagna. Antonio Conte ha spazzato in soli minuti il ‘tiki-taka’ sterile di Cesare Prandelli, tramutando una squadra mediocre (il risultato non deve trarre in inganno) in un esercito di soldatini incaz.ati come iene.

La stampa si è subito accodata alle dichiarazioni trionfaliste di Danielino De Rossi, neanche avessimo vinto il Mondiale. La rosa di giocatori a disposizione del tecnico salentino è una miscela tra blocco Juve e la cantera bianconera, ma mancano ahimè quei top player capaci di risolvere le partite che contano nei momenti chiave.

Buona la prima, ma guai a lasciarsi andare ai trionfalismi. Il percorso è ancora tutto in salita. L’unico top player, come afferma Simone Viscardi nel suo editoriale è Antonio Conte, ma senza campioni di livello internazionale il nostro calcio continuerà a navigare nella mediocrità.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *