Jacopo Bertone
No Comments

Serie A, la sorpresa del campionato: vuoi vedere che questo Milan…

Il Milan, "il club più titolato al mondo" (cit.) potrebbe ritagliarsi un ruolo da outsider nella stagione che è appena partita

Serie A, la sorpresa del campionato: vuoi vedere che questo Milan…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pippo Inzaghi, uomo chiave del progetto rossonero

Pippo Inzaghi, uomo chiave del progetto rossonero

E’ vero, parlare dopo la prima giornata di campionato è un puro esercizio retorico, la quantità di dati a disposizione è troppo esigua per dare un giudizio definitivo, ma è vero anche che se del calcio non si può parlare e nemmeno STRAPARLARE, forse non ha senso che 22 uomini scendano in campo  a rincorrere un pallone ogni domenica. Oggi vogliamo parlare della sopresa del campionato 2014-2015, che sarà anche mediocre, sarà pure alla portata di sole due squadre, però, pensate un po’, io in questo Milan ci credo!

RISCATTO ROSSONERO – Questo glorioso club, vincitore dello Scudetto non più tardi di 3 stagioni fa, ha attraversato momenti veramente difficili nelle ultime stagioni, culminati con l’esclusione dall’Europa e l’esonero di quello che doveva essere il salvatore della patria, Clarence Seedorf. Ecco, archiviata la metà vuota del bicchiere, ritengo che questa sia la situazione ideale per un club come quello rossonero per poter ripartire e dare il via a un nuovo ciclo, con la possibilità di preparare con attenzione e calma le partite, con un allenatore che è alle prime armi ma si dimostra ogni giorno che passa sempre più bravo e poi con gli acquisti, autentico capolavoro del “condor”, alias “zio fester”, alias Adriano Galliani, che senza il becco di un quattrino ha messo in piedi una squadra interessante: in porta ha piazzato quel Diego Lopez che ha passato lo scorso anno a scalpellare il monumento di Iker Casillas con prestazioni da numero assoluto; a proteggerlo sono arrivati uomini (per la verità un po’ sbadati) con grande esperienza internazionale come Alex e con qualità atletiche indiscutibili, è il caso di Armero e di Rami; a centrocampo ecco che il mister si trova in organico Marco Van Ginkel che finora si è dimostrato tanto sfortunato quanto talentuoso e poi Jack Bonaventura, un esterno di centrocampo con i polmoni di un muratore bergamasco e i piedi di un principe; infine l’attacco, che ha visto la partenza del talento più insopportabile che si ricordi e l’arrivo di due talenti un po’ appannati come Menez e Fernando Torres, i quali si ritrovano nell’ambiente ideale per questo genere di giocatori se è vero come è vero che a Milanello si sta costruendo un gruppo nuovo, compatto, di qualità e voglioso di stupire i tanti scettici che lo circondano. Fiducia nei rossoneri quindi, in attesa che delle feroci smentite mi zittiscano o che i risultati premino la bontà del progetto Milan!

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *