Alex Rivolta
No Comments

Juventus, niente colpo in attacco. Scelta sensata o occasione mancata?

Il calciomercato si è concluso e la Juventus ha deciso di non investire su un quinto attaccante scegliendo di affidarsi al giovane Coman, un azzardo?

Juventus, niente colpo in attacco. Scelta sensata o occasione mancata?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ieri si è conclusa la sessione estiva del calciomercato e come ormai si era capito nelle ultime 48 ore, soprattutto dopo il trasferimento del Chicharito Hernandez al Real Madrid, la Juventus ha scelto di non acquistare nessun attaccante last minute decidendo di affidarsi al neo-acquisto Coman.

LUNGA LISTA – Tanti nomi si sono susseguiti nell’estate bianconera –alcuni decisamente campati per aria come l’irraggiungibile Falcao– molte chiacchiere e qualche pista concreta che però non ha portato a nessun acquisto, ci riferiamo in particolare a tre nomi che sono stati trattati dai bianconeri e per un motivo o per l’altro non sono arrivati a Torino e cioè il già citato Chicharito Hernandez oltre a Lucas Podolski e Xherdan Shaqiri. Tutti e tre cercati con la formula del prestito con diritto di riscatto – visti i 20 milioni già spesi per Alvaro Morata – formula che prima o dopo tutte e tre le società erano disposte a concedere ai bianconeri chiedendo però dei costi di riscatto decisamente elevati. E a causa dell’elevato riscatto la Vecchia Signora ha preferito lasciar perdere almeno per quanto riguarda Podolski e Shaqiri mentre sul Chicharito i bianconeri sono stati beffati dal Real Madrid che ha accettato al volo i 22 milioni di riscatto richiesti dal Manchester United pur di fornire ad Ancelotti il vice Benzema con il messicano che nonostante l’interesse nell’ipotesi Juventus non si è fatto ripetere due volte la possibilità di andare a giocare nelle fila dei campioni d’Europa.

FIDUCIA AL KING – Nel mentre, più passavano i giorni più Allegri nonostante avesse manifestato esplicitamente – anche tramite i giornali – la volontà di arrivare a una punta che migliorasse il livello del reparto e non a un giocatore che facesse solamente numero, più rimaneva impressionato dalle prestazioni del giovane Kingsley Coman arrivato a parametro zero dal PSG in estate. Il francese classe 1996 aveva infatti ben figurato fin dalla prima gara del Tour asiatico ma il tecnico livornese prima di decidere di puntare forte su di lui ha scelto di aspettare la prova del fuoco, il debutto in serie A. Neanche a farlo apposta poco prima del match di sabato con il Chievo Verona sia Llorente che Giovinco erano Ko causa influenza e allora Allegri ha dato la maglia da titolare al ragazzino nativo di Parigi che ha colto al volo l’occasione risultando insieme a Pogba il migliore in campo nel successo bianconero al Bentegodi e così si è scelto di lasciar perdere l’acquisto last minute per puntare sulla soluzione interna.

Solo il tempo dirà se questa mossa si ritorcerà contro i bianconeri colpevoli di non aver investito su un giocatore d’esperienza e aver messo troppa pressione a un 18enne per quanto talentuoso o se la Juventus avrà fatto di nuovo centro con un giovane dopo il colpo Pogba messo a segno ormai tre stagioni or sono.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *