Antonio Fioretto
No Comments

L’eterno Di Natale, la sorpresa Zappacosta e il ritorno del Faraone

Ritorna la rubrica di SportCafe24.com dedicata ai migliori giocatori italiani. Questa settimana i migliori sono Di Natale ed El Shaarawy

L’eterno Di Natale, la sorpresa Zappacosta e il ritorno del Faraone
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ritorna la rubrica di SportCafe24.com dedicata ai giocatori italiani, siano essi di Serie A o di campionati stranieri. Ogni settimana vi proporremo una panoramica dei talenti nostrani che meglio si sono comportati nei maggiori campionati europei. Quest’anno, alla flotta dei vari Sirigu, Verratti, Pellè, Criscito, Borini e molti molti altri, si sono aggiunti Alessio Cerci e Ciro Immobile, passati rispettivamente ad Atletico Madrid e Borussia Dortmund, oltre a Mario Balotelli (Liverpool), Alberto Gilardino (Guanghzou) e Bryan Cristante (Benfica). Ecco, per la prima settimana, i migliori italiani dello scorso weekend calcistico

Marco Sportiello (Atalanta): Quando si dice la combinazione. I nerazzurri cedono Consigli e in porta ci va Sportiello. Prestazione importante, che sorprende un pò tutti, e permette all’ Atalanta di uscire dal campo a reti inviolate.

Davide Zappacosta (Atalanta): Un inizio così pochi se l’aspettavano. Corsa, grinta, fiato e grande predisposizione al sacrificio. Il buon Davide, un annata splendida l’anno scorso in B all’Avellino, ha tutte le carte in regola per confermarsi anche in Serie A. Buona la prima.

Daniele Gastaldello (Sampdoria): Il gol a 90esimo inoltrato è una gioia immensa, per sè stesso e per la Sampdoria, che evita così una sconfitta potenzialmente dolorosa. Gli anni passano, lui c’è sempre. Per la goduria di molti fantaallenatori…

Stephan El Shaarawy, attaccante del Milan

Stephan El Shaarawy, attaccante del Milan

Stephan El Shaarawy (Milan): Bentornato. Il ritorno del Faraone è una delle notizie più belle della prima giornata di Serie A, a prescindere dai colori. Inzaghi gli cuce addosso il nuovo 4-2-3-1 e lui lo ripaga con la solita qualità, oltre ai due assist sull’ 1-0 e 2-0. Welcome back Stephan.

Simone Zaza (Sassuolo): Una settimana da urlo. Prima la convocazione in Nazionale, poi il gol più bello della prima giornata. C’è chi vocifera che se Conte fosse rimasto alla Juventus, Zaza sarebbe stato il primo rinforzo…

Antonio Di Natale (Udinese): Ieri, oggi e domani. Non ci sono tempo ed età che tengano. Totò è sempre Totò, un giocatore dalla classe immensa e dal gol facile. A 36 anni suonati si presenta con una doppietta alla sua ex squadra, l’Empoli, e col primato nella classifica marcatori. Eterno.

Graziano Pellè (Southampton): Il fatto che in A non abbia inciso, resterà un mistero irrisolto. Graziano Pellè segna dovunque, in Eredivise fino allo scorso anno, in Premier ora. Inaugura il suo debutto col gol del 3-1 sul West Ham e diventa il secondo giocatore dopo Bobo Vieri a segnare in tre diversi campionati europei.

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *