Simone Viscardi
No Comments

Fiba World Cup, Girone A: la Spagna demolisce il Brasile, bene Francia e Serbia

La Spagna ridimensiona le speranze del Brasile. La Francia passeggia sull'Egitto, Haddadi illude l'Iran ma la Serbia fa valere l'esperienza

Fiba World Cup, Girone A: la Spagna demolisce il Brasile, bene Francia e Serbia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Terza giornata di gare nella Fiba World Cup. Ecco i risultati e le sintesi delle partite del Girone A. La Francia supera in scioltezza l’Egitto, mentre la Serbia trova parecchia difficoltà a scrollarsi di dosso l’Iran. In serata la Spagna dimostra ancora tutta la sua forza, surclassando un pavido Brasile.

FRANCIA-EGITTO 94-55

La Francia passeggia su un Egitto più che arrendevole, guadagnando finalmente un facile successo in un Mondiale fin qui molto difficoltoso per i transalpini orfani di Tony Parker. Batum e Lauvergne scavano immediatamente il solco che lancia i francesi avanti nel primo quarto, mentre tra gli africani il solo El Gammal evita il tracollo fin dalla palla a due. Il secondo quarto si trasforma immediatamente in un monologo Bleus, con un Egitto incapace di arginare le folate dei galletti, che chiudono il primo tempo avanti sul 49-26. Con queste premesse, le ultime frazioni non possono che essere una passeggiata di salute per la Francia, che si limita a gestire il vantaggio schiacciando sull’acceleratore solo per chiudere ancora più rotondamente il match.

Tabellino –

FRANCIA: Lauvergne 12, Pietrus 11, Diot, Tillie 10

EGITTO: El Gammal 12, Genedy 11, Shousha 7

IRAN- SERBIA 70-83

La Serbia ottiene un successo prezioso, contro un Iran più ostico del previsto. In particolare, è Haddadi a suonare la carica per i suoi in un primo quarto da ben 11 punti. La Serbia comunque è capace di mettere sul parquet tutta la sua superiorità, riuscendo a chiudere il primo parziale con un piccolo ma significativo vantaggio, frutto soprattutto delle bombe di Bogdanovic. La maggiore esperienza si fa sentire anche nel secondo quarto, dove i limiti difensivi vengono azzerati dalle altissime percentuali offensive. La peggiore notizia per l’Iran sono i problemi di falli di Haddadi, che commette la quarta infrazione con ancora 2 minuti sul cronometro del secondo quarto. La Serbia fiuta il sangue del nemico, e Teodosic azzanna il pitturato portando in doppia cifra il vantaggio. Il finale presenta una doppia chiave di lettura: da un lato la Serbia cerca di portare a casa il successo, dall’altra Haddadi prova a rifinire le proprie percentuali. Alla sirena contenti tutti, ma all’Iran rimane l’amaro in bocca di un’occasione sprecata.

Tabellino

IRAN: Haddadi 29, Nikkhah 20

SERBIA: Bogdanovic 16, Bjelica 18, Raduljaca 13

SPAGNA-BRASILE 82-63

La Spagna batte un altro colpo nel Mondiale casalingo. Dopo aver regolato Iran ed Egitto, le Furie Rosse travolgono anche il Brasile, in una partita sulla carta molto più equilibrata di quello che ha poi detto il campo.  Ancora una volta il protagonista è Pau Gasol, che con 26 pesantissimi punti schiaccia un Brasile piccolo piccolo, nel quale delude un inaspettatamente anonimo Splitter. Senza il gioco sotto canestro del lungo degli Spurs ai sudamericani viene a mancare l’arma più affilata di tutto l’arsenale. Da fuori le cose non migliorano, con un tiro dall’arco che fatica ad ingranare per tutto il match. Vele spiegate invece per i padroni di casa, forti anche da un 60% al tiro che conferma lo stato di “squadra in missione” di Gasol e compagni. Il Girone A fino a qui è stata una dittatura, ma da domani si fa sul serio: Serbia e Francia aspettano al varco la Spagna, ne vedremo delle belle.

Tabellino –

SPAGNA: Gasola 26, Rodriguez 12, Navarro 10

BRASILE : Barbosa 11, Varejao 10

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *