Luca Porfido
No Comments

Milan: 5 motivi per i quali Torres farà bene

L'arrivo dello spagnolo potrebbe portare ordine nell'attacco rossonero. Ecco 5 motivi che spiegano come Torres potrebbe essere l'uomo giusto per Inzaghi

Milan: 5 motivi per i quali Torres farà bene
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’arrivo di Torres al Milan non ha suscitato grande clamore nel mondo del calcio, con i tifosi rossoneri che, senza nulla togliere allo spagnolo, speravano in un colpo ancora più grosso. Non la pensa cosi Galliani, convinto di aver messo a segno un altro dei suoi capolavori di mercato: “Io colpisco sempre negli ultimi tre giorni di mercato, i 3 giorni del Condor”.

Fernando Torres Milan

Torres sarà un nuovo giocatore del Milan

L’UOMO GIUSTO AL POSTO GIUSTO – Volatili a parte, con Torres i rossoneri potrebbero incidere molto di più in area di rigore. Ecco infatti 5 buoni motivi per cui lo spagnolo potrebbe far ricredere i tifosi rossoneri.
1) Nel 4-3-3 l’attaccante centrale deve essere una prima punta di ruolo. Questo perché il giocatore in questione deve privilegiare la posizione centrale, impegnare i difensori avversari creando spazi per gli inserimenti delle seconde punte o dei centrocampisti, raccogliere lanci lunghi della difesa proteggendo il pallone in attesa che i compagni di squadra “salgano“. Tutte mansioni che Torres sa svolgere al meglio, a differenza di Balotelli che altrimenti avrebbe inevitabilmente giocato fuori ruolo.
2) Perché non accontentarsi allora di Pazzini? Perché a differenza dell’attaccante italiano, l’ex Chelsea è molto più veloce, ha un’ottima tecnica e soprattutto un’esperienza internazionale e un palmares che parlano da soli.

MAI STATO UN BIDONE – 3) Lo spagnolo arriva da 2 stagioni non proprio esaltanti con la maglia dei Blues. Si spera quindi che la voglia di riscatto, unita a quella della squadra, possa spingere l’attaccante spagnolo a giocare una grande stagione. Inoltre Torres ha lasciato il Chelsea non tanto per aver deluso sul campo, quanto per l’arrivo di Diego Costa, che gli avrebbe definitivamente chiuso ogni possibilità di vestire la maglia da titolare.
4) Parlare di stagioni deludenti è comunque esagerato. Torres ha infatti segnato nell’ultima stagione 11 reti in 41 presenze. Non molte, ma un anno difficile può capitare a tutti. L’anno prima il pallottoliere dello spagnolo segnava 23 gol stagionali. Insomma si sta comunque parlando di un giocatore considerato fino a poco tempo fa uno dei centravanti più forti in circolazione. Va considerato inoltre che l’ex – Chelsea va a prendere il posto di Balotelli, che non ha messo sicuramente da parte nessun grande numero con la maglia rossonera.
5) Torres arriva a parametro 0. L’operazione infatti consiste in un prestito biennale, con opzione per il terzo anno, dove il Milan garantirà all’attaccante 4 milioni a stagione (come Balotelli). Anche in questo caso i rossoneri hanno ottenuto un giocatore di tutto rispetto senza spendere nemmeno un euro, monetizzando invece dalla vendita di SuperMario.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *