Simone Viscardi
No Comments

Europa League: il girone del Napoli

Urna benevola con i partenopei, che nel Girone I incontreranno lo Sparta Praga, gli svizzeri dello Young Boys e lo Slovan Bratislava

Europa League: il girone del Napoli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Poteva andare decisamente peggio. Questa è sicuramente la prima constatazione alla luce del sorteggio di Europa League che ha visto coinvolto, tra gli altri, il Napoli. La squadra di Benitez, reduce dalla disastrosa eliminazione nei preliminari di Champions, ha trovato una piccola consolazione dai bussolotti dell’urna di Montecarlo, con un girone abbordabile e all’apparenza portatore di poche insidie. Scopriamo gli avversari degli azzurri nella prima fase di Europa League.

SPARTA PRAGA – I granata sono la squadra più forte e ricca di tradizione del calcio ceco. Nella passata stagione sono tornati sul trono del campionato dopo un digiuno di 4 anni, cogliendo il 36° titolo della loro storia. Forte è anche la tradizione europea dello Sparta, che spesso abbiamo potuto vedere impegnato anche in Champions League. Così come il Napoli, anche loro sono approdati all’Europa League a causa dell’eliminazione dai preliminari della massima competizione europea, avvenuta per mano del Malmoe. L’allenatore è Martin Hasek, ex colonna dello Sparta negli anni ’90.

Formazione tipo (4-5-1) : Bicik; Kaderabek, Kovac, Svejdik, Nhamoinesu; Dockal, Husbauer, Matejovsky, Vacha, Prikryl; Lafata.

Robert Vittek, autore del gol che ha salvato lo Slovan Bratislava dalla sconfitta

Robert Vittek, uomo di punta dello Slovan Bratislava

YOUNG BOYS – La squadra della capitale elvetica – Berna – potrebbe essere un osso almeno un po’ più consistente da mordere rispetto alle altre compagini. Sono arrivati alla fase a gironi eliminando, nei turni preliminari, i ciprioti dell’Ermis e il Debrecen, squadra ungherese di tutto rispetto. Attenzione in attacco, dove il giovane Michael Frey (20 anni ma già 3 stagioni in prima squadra) verrà affiancato dall’argentino Gonzalo Zarate. La difesa è comandata dalla vecchia conoscenza del nostro calcio Steve Von Bergen. Non una squadra di fenomeni, ma onesti mestieranti che il tecnico Uli Forte, insieme al catino bollente dello Stade de Suisse, possono rendere molto insidiosi.

Formazione tipo (4-2-3-1) : Mvogo; Hadergjonaj, Von Bergen, Rochat, Lecjaks; Bertone, Sanogo; Steffen, Zarate, Nuzzolo; Frey

SLOVAN BRATISLAVA – Per l’ultima avversaria del girone torniamo in quella che una volta era la Cecoslovacchia. Terza capitale su tre avversarie per il Napoli, e anche in questo caso contro una “delusa” dai playoff Champions. Il giustiziere degli slovacchi – allenati per questa stagione da Frantisek Straka – è stato il Bate Borisov. La rosa è più che modesta, ma è impreziosita dalla presenza di Vittek, bomber principe della nazionale slovacca e boia dell’Italia nel funesto Mondiale del 2010. Curiosità: lo Slovan è anche stato il primo Club dove ha giocato il capitano azzurro Marek Hamsik.

Formazione tipo (4-5-1) : Pernis; Cikos, Hudak, Gorosito, Jablonsky; Kolcak, Grendel, Zofcak, Fort, Halenar; Vittek.

Niente di impossibile quindi per gli uomini di Rafa Benitez, che partono sicuramente nel lotto delle possibili pretendenti al titolo. Oltretutto il girone, oltre ad essere abbordabile per talento complessivo, è anche agevole dal punto di vista logistico, con trasferte non proibitive come distanza kilometrica, che eviteranno di disperdere preziose energie anche per il campionato.

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *