Alex Rivolta
No Comments

Juventus: le eurorivali del girone A di Champions League

Analizziamo le avversarie che la Juventus dovrà affrontare nel girone A di Champions League: i vice campioni dell'Atletico Madrid, Olympiakos e Malmo

Juventus: le eurorivali del girone A di Champions League
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un girone gradito, così l’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta ha definito il gruppo A, quello in cui è stata sorteggiata la Vecchia Signora che tenterà di migliorare il cammino della scorsa stagione in cui i bianconeri vennero eliminati nonostante anche un anno fa le avversarie della prima fase non fossero irresistibili. Andiamo quindi ad analizzare una per una le rivali che si giocheranno la qualificazione con la squadra di Max Allegri.

Simeone

Diego Pablo Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid vice campione d’Europa

ATLETICO MADRID – Dalla prima fascia arriva la vera insidia per i bianconeri, si tratta dei campioni di Spagna e vice campioni d’Europa in carica dell’Atletico Madrid sempre allenati dal Cholo Simeone. I Colchoneros dopo l’annata magica che si stava per chiudere con un clamoroso double – prima del pareggio allo scadere di Sergio Ramos che portò la finale ai supplementari – ripartono con diversi volti nuovi in dei ruoli chiave del 11 titolare ma nonostante la partenza del portiere Courtois, del terzino Felipe Luis e del bomber Diego Costa, finiti tutti al Chelsea, non si sono granchè indeboliti visti i grossi investimenti fatti nel mercato in entrata con l’arrivo del portiere del Benfica Oblak, di Siqueira e Ansaldi per la fascia sinistra e delle stelle Griezmann e Mario Mandzukic. I biancorossi di Madrid infatti hanno già dimostrato di essere competitivi strappando il primo trofeo stagionale, la supercoppa di Spagna, ai cugini del Real Madrid. Per il resto il nucleo della squadra è rimasto intatto con la permanenza dell’ottima coppia di centrali Godin-Miranda oltre al talento di Koke, sulla carta i bianconeri si giocheranno proprio con l’Atletico il primo posto del girone.

OLYMPIAKOS – Nella terza fascia la Juventus ha schivato la minaccia Liverpool e ha pescato i 41 volte campioni di Grecia dell’Olympiakos. Squadra già affrontata varie volte dai bianconeri in Champions League (undici anni fa addirittura finì 7-0 a Torino per la Juve di Lippi) che quest’estate ha dovuto dire addio a Samaris finito al Benfica e soprattutto a Kostas Manolas, il talentuoso difensore centrale arrivato a Roma per sostituire Benatia. Lo scorso anno la marcia dei greci finì agli ottavi di finale dove vennero eliminati dal Manchester United che riuscì a ribaltare in casa il clamoroso 2-0 che l’Olympiakos inflisse ai Red Devils allo stadio Karaiskakis di Atene, proprio lo stadio è uno dei punti di forza dei greci visto che si tratta di un catino infuocato dove il Pireo spesso riesce a tirar fuori prestazioni eccezionali. Tra i nuovi arrivi da segnalare l’esperto Abidal arrivato dal Monaco oltre all’ex Palermo e Fulham, Kasami.

MALMO – Dalla quarta fascia l’unica grossa insidia arrivava dal Monaco, i bianconeri invece hanno pescato gli svedesi del Malmo arrivati alla fase a gironi dopo aver superato il preliminare sconfiggendo a sorpresa il Salisburgo. Sulla carta la classica squadra materasso che però la Juventus non può permettersi di sottovalutare viste le brutte figure rimediate negli ultimi due anni in Danimarca e che l’anno scorso gli è costata un grosso pezzo della qualificazione agli ottavi. Gli svedesi saranno il primo avversario della Juventus nella fase a gironi e sicuramente arriveranno più in palla sul piano fisico visto che il campionato nazionale è in corso già da tempo quindi Massimiliano Allegri dovrà stare molto attento a evitare pericolosi scivoloni, l’uomo da tenere più in considerazione è il capitano Markus Rosemberg ex giocatore di Ajax, Werder Brema e West Bromwich.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *