Matteo Masum
No Comments

Vuelta 2014, quarta tappa: Degenkolb di potenza, Matthews resta in rosso

Il tedesco della Giant regola in volata Reynes e l'australiano, che conserva la maglia rossa

Vuelta 2014, quarta tappa: Degenkolb di potenza, Matthews resta in rosso
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Michael Matthews, il leader della classifica generale della Vuelta

Michael Matthews, il leader della classifica generale della Vuelta

E’ John Degenklob, il velocista della Giant-Shimano, il vincitore della quarta tappa della Vuelta. Il tedesco ha stravinto la volata di Cordoba, battendo Vicente Reynes e Michael Matthews, il leader della classifica generale, che guadagna ulteriori 4” sugli inseguitori grazie all’abbuono conquistato. Primo degli italiani è Damiano Caruso, giunto quarto.

MAIRENA DEL ALCOR-CORDOBA- Tappa per velocisti, che però presentava qualche insidia per le ruote veloci. In particolare, i due Gpm, di seconda e terza categoria, piazzati negli ultimi 50 km. In effetti, queste asperità, seppur non impossibili, hanno mietuto diverse vittime, tra cui Nacer Bouhanni. Il finale stesso si presentava nient’affatto semplice, con una leggera pendenza che avrebbe potuto, come in effetti è accaduto, favorire corridori che fanno della potenza la loro arma migliore nello sprint.

LA TAPPA- Al di là del lutto sul petto che tutti i corridori hanno portato, in ricordo di Alfredo Martini, deceduto la scorsa notte, c’è ben poco da segnalare. La tappa si è svolta nel solito modo, con la classica fuga, riacciuffata a 34 km dall’arrivo. Per dovere di cronaca, segnaliamo i battistrada odierni: Francisco Javier Aramendia della Caja Rural,Gert Joeaar della Cofidis, Sébastien Turgot dell’Ag2r La Mondiale e Jimmy Engoulvent del Team Europcar, a cui poi si aggiungerà anche  Amets Txurruka Ansola della Caja Rural.

IL FINALE- Le salite nel finale avrebbero potuto regalare qualche brivido. Anacona, Sicard, Yates e Valverde attaccano nella discesa del secondo Gpm, seguiti da Damiano Caruso, ma è tutto vano, perchè il gruppo si ricompatta a meno di 6 km dall’arrivo. Ai -1,7 km Adam Hansen prova l’azione da finisseur, ma la Giant Shimano e la Orica Greenedge lavorano sodo e annullano anche questo tentativo. Arrivati alla fase dello sprint finale, Reynes parte lunghissimo, provando a beffare tutti, ma Degenkolb lo rimonta con facilità e trionfa di diversi metri. Matthews giunge terzo e guadagna i 4” di abbuono.

CLASSIFICA DI TAPPA (prime posizioni)- 1) J. Degenkolb (Giant-Shimano); 2) V. Reynes (IAM); 3) M. Matthews (Orica Greenedge); 4) D. Caruso (Cannondale); 5) D. Martin (Garmin Sharp)

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *