Jacopo Bertone
1 Comment

NBA: finalmente Love, i Cavs sempre più squadra da titolo

L'asso di Santa Monica è ufficialmente passato ai Cleveland Cavaliers, che dopo Lebron James mettono a segno un altro grandissimo colpo di mercato

NBA: finalmente Love, i Cavs sempre più squadra da titolo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Kevin Love e Lebron James, presto di nuovo compagni ai Cavs.

Kevin Love e Lebron James, presto di nuovo compagni ai Cavs.

Il sacrificio è stato oltremodo importante, l’attesa altrettanto snervante, ma alla fine si è arrivati all’ufficialità: Kevin Love è un nuovo giocatore dei Cleveland Cavaliers, che dopo Lebron James aggiungono un’altra stella al proprio roster.

L’AFFARE – Come anticipato da diverso tempo, l’accordo che ha portato Love nell’Ohio ha previsto anche i trasferimenti di Andrew Wiggins, Anthony Bennet e Thad Young tra i ghiacci del Minnesota e di Luc Mbah A Moute e Alexey Shved (oltre a una preziosa prima scelta del 2015) ai Philadelphia 76ers: se i Sixers continuano senza grandi scossoni il loro lungo percorso di ricostruzione, i T-Wolves e i Cavs invece cambiano molto le proprie prospettive future dal momento che “Minnie” diventa così una squadra giovane e con basi molto interessanti su cui costruire un futuro tra le grandi a Ovest e i Cavs ottengono il tanto cercato Love, “terza punta” ideale da affiancare a Irving e James e soprattutto si candidano a diventare fin da subito favoriti per il titolo Nba.

LA SITUAZIONE – Ad Est ci sono i margini per arrivare fino in fondo, dal momento che i Miami Heat sono un’armata solida ma priva del proprio condottiero naturale (finito proprio ai Cavs) e i Pacers devono fare i conti con la perdita di Stephenson e soprattutto con l’infortunio di George: salvo incredibili miglioramenti di squadre giovani come Wizards e Hawks, i ragazzi di coach Blatt hanno virtualmente la strada spianata verso le Finals, anche se è bene ricordare che non sono mai stati documenti o presentazioni roboanti a rendere vincente un gruppo, ma solo il sudore e la voglia di arrivare. Gli uomini ci sono, il pubblico sembra aver ritrovato l’entusiasmo di un tempo, non resta che aspettare l’inizio della stagione NBA per vedere se Cleveland, dopo decenni di quelle che in gergo tecnico si chiamano “sfighe” riuscirà finalmente a festeggiare un titolo.

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

One Response to NBA: finalmente Love, i Cavs sempre più squadra da titolo

  1. Irish 27 agosto 2014 at 9:53

    The dynamics of the front and rear rails can be effectively pictured using this example: suppose you had two bottles – a two-gallon jug and a 16 oz.

    Final Ideas – On the draw back, if you have a
    choice for complete grain bread, then this device doesn’t bake it appropriately
    as it doesn’t have a sandwich mode, so you will require to appear elsewhere.
    Everything that goes in your box and out the door frees up
    space in your home and helps out a good cause.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *