Matteo Masum
No Comments

Il Manchester United fa il botto: arriva Di Maria

Al Real Madrid andranno circa 70 milioni di euro, al calciatore 8 milioni a stagione

Il Manchester United fa il botto: arriva Di Maria
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Van Gaal, allenatore del Manchester United

Van Gaal, allenatore del Manchester United

Manca l’ufficialità, ma ormai l’affare è definito anche nei dettagli. Angel Di Maria vestirà la maglia numero 7 del Manchester United, quella che era stata di George Best e Cristiano Ronaldo. I Red Devils verseranno una cifra vicina ai 70 mln nelle casse del Real Madrid, e riconosceranno al calciatore uno stipendio da 8 mln di euro l’anno.

UN RAPPORTO INCRINATO- Di Maria lascia dunque il Bernabeu dopo quattro anni, in cui ha disputato, complessivamente, 189 partite, segnando 35 reti, e vincendo una Champions League, una Supercoppa Europea, un campionato, due Coppe del Re ed una Supercoppa di Spagna. Idolo dei tifosi per la grinta e la cattiveria agonistica che impiega in ogni partita, unita a qualità tecniche e velocità sopra la media, l’argentino aveva intuito, con l’arrivo a Madrid di James Rodriguez, che quest’anno non avrebbe potuto ricoprire un ruolo da protagonista. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata con la mancata convocazione, da parte di Ancelotti, per la partita di ritorno della Supercoppa di Spagna, persa 1-0 contro l’Atletico Madrid.

LA MAGLIA DEI GRANDI- George Best, Eric Cantona, David Beckham e Cristiano Ronaldo. La maglia numero 7, all’Old Trafford, è sinonimo di leggenda. Angel Di Maria sarà chiamato a portare le sue notevoli qualità al servizio di una squadra che, dopo un’annata disastrosa, è chiamata a riscattarsi, magari conquistando il titolo in Premier League. Van Gaal ha inseguito a lungo l’argentino, consapevole che avrebbe permesso al Manchester Utd di colmare una buona parte del gap rispetto ai cugini del City ed al Chelsea di Mourinho.

70 milioni e la numero 7. Da Angel Di Maria non ci si aspetta tanto; ci si aspetta tutto.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *