Antonio Casu
1 Comment

Roma, Benatia al passo d’addio: la testardaggine non paga

I tentativi per trattenerlo sono risultati vani: il marocchino lascerà la Capitale. Cederlo prima avrebbe dato la possibilità di sostituirlo meglio

Roma, Benatia al passo d’addio: la testardaggine non paga
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Roma è stata una moglie che ha tentato disperatamente di trattenere il suo marito, ma il matrimonio è comunque naufragato. L’amore con Mehdi Benatia è finito, molto probabilmente il difensore si trasferirà al Bayern Monaco per 30/35 milioni circa. Il marocchino non partirà per Atene e saluterà i tifosi al termine del suo ultimo allenamento a Trigoria. Un romanzo già scritto da inizio estate, ma non letto da Sabatini, che ha fatto di tutto per convincerlo a sposare ancora il progetto Roma. Un errore gravissimo, specie se si considera che il calendario segna oggi come data il 22 agosto.

Mehdi Benatia sembra vicino al Manchester Utd

Roma-Benatia, un amore ai titoli di coda. Il difensore lascerà la Capitale

LA TESTARDAGGINE NON PAGA – Benatia aveva fatto capire appena dopo la fine del campionato che aveva altre ambizioni, economiche e non solo. La Roma gli ha proposto più volte il rinnovo del contratto, ma 2,5 milioni di euro sono stati considerati pochi per il valore del giocatore. Mezza Europa ha bussato alla porta dei giallorossi, ma Sabatini, ostinatamente, ha fatto di tutto per tenerlo in rosa. Sarebbe potuto andare via a luglio, avrebbe rimpinguato le casse romaniste con un fiume di soldi, la Roma avrebbe avuto la possibilità di sostituirlo al meglio, ma Benatia era un cardine del progetto ed è stato trattenuto. Tuttavia, il volere del giocatore (e del suo agente) è una Bibbia dalla quale non si può prescindere, e alla fine i titoli di coda sono scorsi inesorabilmente.

E ORA? – Il post-Benatia è già iniziato, ma la Roma si è fatta trovare impreparata. Difficile, quasi impossibile sostituirlo al cento per cento, ma si sarebbe potuto fare qualcosa in più. La sessione di calciomercato volge al termine, i nomi appetibili non sono tanti, arriverà un comprimario. La difesa dei giallorossi, tra le migliori d’Europa nella scorsa stagione, ripartirà da Castan, Romagnoli, Astori ed uno tra Manolas, Chiriches e Nastasic. Nomi sufficienti per confermare il secondo posto della scorsa stagione, ma non per crescere, in Serie A e in Champions League. Benatia saluta tutti, mentre la Roma, moglie delusa, potrebbe aver detto addio allo scudetto.

Antonio Casu

@antoniocasu_

Share Button

One Response to Roma, Benatia al passo d’addio: la testardaggine non paga

  1. Federico54 22 agosto 2014 at 14:40

    E’ PROPRIO VERO CHE NEL CALCIO I CONTRATTI SONO CARTA STRACCIA. PUR AVENDO ALTRI 4 ANNI DI CONTRATTO NON PROPRIO DA POVERACCIO STO “FENOMEMO” GRAZIE AI SAGGI CONSIGLI DEL PROPRIO PROCURATORE HA “SCELTO” ALTRI LIDI. ALLA FACCIA DELLA CREDIBILITA’ DEL CALCIO NOSTRATO !!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *