Davide Terraneo
No Comments

Stjarnan-Inter 0-3, missione compiuta per la banda Mazzarri

Nessuna sorpresa nel preliminare di Europa League: i nerazzurri battono la squadra islandese e ipotecano la qualificazione. A segno Icardi, Dodò e D'Ambrosio

Stjarnan-Inter 0-3, missione compiuta per la banda Mazzarri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Senza colpi di scena il preliminare di Europa League Stjarnan-Inter. Ad imporsi sono infatti stati i nerazzurri, autori di una prestazione compatta ma non sempre incisiva che ha comunque permesso di ipotecare la qualificazione.

ICARDI SCACCIAGUAI – Presentatasi con una formazione poco offensiva, l’Inter cerca subito il vantaggio con un colpo di testa di Icardi su corner di Dodò terminato di poco alto sopra la traversa. Una volta superata la fase di timore reverenziale nei confronti degli avversari più blasonati, gli islandesi provano a rendersi pericolosi riuscendo comunque a non concedere spazi all’attacco milanese. Dopo aver strozzato l’urlo di gioia su un colpo di testa di Ranocchia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, l’Inter passa in vantaggio a 5 minuti dall’intervallo, con Icardi che finalizza un delizioso suggerimento di Dodò sporcato da un difensore.

Dodò, a segno nel preliminare di Europa League contro lo Stjarnan

Dodò, a segno nel preliminare di Europa League contro lo Stjarnan

BENTORNATO D’AMBROSIO – La ripresa si apre ancora all’insegna dell’esterno brasiliano, sicuramente tra i migliori della serata, che di testa spedisce in rete il traversone di Jonathan, messo in movimento da una verticalizzazione di Ranocchia. Dopo un paio di squilli di Icardi i nerazzurri si spengono lentamente concedendo qualche spazio di troppo ai padroni di casa, che impegnano Handanovic più di quanto il portiere sloveno immaginasse nel pre partita. Spazio anche per il neo acquisto Osvaldo, che centra in pieno la traversa con una conclusione potente leggermente toccata da Jonson. Ma è solo il preludio del gran finale per la formazione milanese, che saluta il ritorno al goal di D’Ambrosio, autore di una conclusione potente e precisa su assist di Kuzmanovic. Una rasoiata che fissa il punteggio sul 3-0 e mette un ulteriore sigillo sulla serata islandese.

SORRISO A META’ – Prestazione tutto sommato positiva per la squadra di Mazzarri, che ha mostrato compattezza difensiva e fantasia sulle fasce. Vanno migliorati alcuni meccanismi, in una squadra che troppe volte si rifugia nel retro passaggio ad Handanovic e spesso lo fa con scarsa precisione. Segnali rassicuranti per gli esterni, con Dodò e Jonathan tra i migliori in campo e il subentrato D’Ambrosio a segno nel finale, mentre la linea mediana sembra soffrire di mancanza di qualità. Con lo Stjarnan impegnato a chiudere le vie centrali, nessuno tra Kovacic, Hernanes, M’Vilà e Botta è sembrato in grado di estrarre dal cilindro la giocata illuminante. Il ragazzo argentino in particolare non è sempre apparso adeguato a sostenere il reparto offensivo di una squadra che ha bisogno di tecnica e inventiva per rilanciarsi. Tutti elementi su cui bisognerà lavorare in vista dell’imminente stagione. Bene però aver evitato di dover giocare il ritorno con l’affanno di dover far risultato. Almeno un mezzo sorriso potrebbe scappare a mister Mazzarri.

Davide Terraneo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *