Connect with us

Amichevoli

Roma, Destro salva la presentazione: 3-3 con il Fenerbahce

Pubblicato

|

Un super Destro salva la Roma nel giorno della presentazione
Francesco Totti, giunto alla 23esima stagione con la maglia giallorossa

Francesco Totti, giunto alla 23esima stagione con la maglia giallorossa

Ieri sera è stato il grande giorno della presentazione della Roma ai suoi tifosi. In un Olimpico gremito, circa 40.000 gli spettatori, la squadra di Rudi Garcia ha affrontato il Fenerbahce, pareggiando per 3-3 in rimonta, grazie alla doppietta nel finale di Mattia Destro.

APPLAUSI PER BENATIA- Tutta un’altra musica rispetto alla presentazione dello scorso anno, quando per tutti ci furono solo fischi; il ricordo della finale di Coppa Italia persa, e delle due stagioni disastrose appena trascorse, era ancora troppo fresco. Ieri, invece, solo applausi, a partire da Francesco Totti, per il quale quella che sta per iniziare sarà la 23esima stagione con la maglia giallorossa, passando per l’amatissimo Rudi Garcia, fino ad arrivare a Mehdi Benatia, anche lui molto applaudito.

LA PARTITA- Match molto spettacolare, su buoni ritmi fin dall’inizio. Al 21′, tegola per Garcia, che perde Castan per un infortunio muscolare. Al 25′ Totti porta in vantaggio la Roma su un calcio di rigore, procurato dal solito Gervinho. Nemmeno il tempo di esultare, che al 33′ Alves su punizione pareggia i conti. Dopo 5′ dall’inizio della ripresa Astori, in evidente difficoltà, stende Alper in area di rigore; dal dischetto, Kujt non sbaglia. Al 57” i turchi siglano addirittura il terzo gol, approfittando di una difesa giallorossa priva dei due titolari (con Astori c’era Romagnoli) e di un incerto Skorupski, che respinge sui piedi di Sow una conclusione di Emenike, consentendo all’attaccante senegalese di appoggiare in rete. La presentazione sarebbe andata di traverso se Mattia Destro, entrato al 69′, non l’avesse rivoltata come un calzino, segnando prima in mischia all’82’, e poi, di testa, all’86’. E alla fine, ancora applausi.

CAPITOLO MERCATO- Ieri c’è stato un incontro tra il Ds giallorosso Walter Sabatini e Moussa Sissoko, l’agente di Mehdi Benatia, avente come oggetto un eventuale aumento di stipendio per il difensore marocchino. Stando alle indiscrezioni, la fumata bianca non è arrivata, e dunque il Bayern Monaco, che un paio di giorni fa aveva presentato un’offerta di 25 mln, ritenuta inadeguata dalla dirigenza della Roma, resta alla finestra. Nel caso Benatia venisse ceduto, il sostituto sarebbe stato individuato in Matija Nastasic, per il quale però ci sarebbe da battere la concorrenza della Juventus. Sul fronte dell’attacco, invece, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Sabatini avrebbe offerto 16 mln allo Shakhtar Donetsk per Luiz Adriano, che potrebbe sostituire Destro in caso di cessione dell’ex Siena. Dopo ieri, difficile paventare una tale ipotesi.

Matteo Masum

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending