Antonio Guarino
No Comments

Mondiali Basket 2014, girone B: Argentina nobile presenza, Croazia e Grecia le rivali più accreditate

Prosegue il lavoro di avvicinamento di SportCafe24 al Mondiale di Basket in Spagna. Oggi tocca al Girone B, in cui si affronteranno Argentina, Croazia, Grecia, Porto Rico, Filippine e Senegal

Mondiali Basket 2014, girone B: Argentina nobile presenza, Croazia e Grecia le rivali più accreditate
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mondiali di basket in Spagna sono sempre più vicini e SportCafe24 continua a portarvi nel mondo della rassegna iridata del pallone a spicchi. Oggi tocca al Gruppo B, in cui spicca l’Argentina guidata da Julio Lamas, che dovrà ben vedersi dalle ambizioni croate e dalla sempre temibile Grecia. Immergiamoci insieme alla scoperta delle stelle e delle favorite di questo girone, nonché delle possibili outsider.

FAVORITE – Nonostante la forza della storia e la grande tradizione cestistica, l’Argentina non si presenta ai nastri di partenza come la formazione schiacciasassi cui siamo stati abituati da qualche anno a questa parte. Orfana della sua stella per eccellenza, Manu Ginobili, tenuto lontano dai Mondiali a causa di una fattura da stress (che i San Antonio Spurs, club NBA in cui milita ill play argentino, hanno “gentilmente” spinto a curare), l’Albiceleste può comunque contare su di un roster di qualità e di assoluta esperienza, con i campioni NBA Luis Scola, Pablo Prigioni e il “Madridista” Andrés Nocioni, tutti reduci dall’oro olimpico di Atene nel 2004. A pestare i piedi dei sudamericani ci sono le due compagini europee del gruppo, Croazia e Grecia. I primi – guidati dall’ex tecnico di Fortitudo e Virtus Roma, Jasmin Repesa – fanno leva sulle capacità fisiche e tecniche del neo NBA Bojan Bogdanovic (giocherà con i Brooklyn Nets nella prossima stagione) e del baby – per modo di dire, dati i 208 cm di altezzaDario Saric. Gli ellenici, invece, puntano sulla straordinaria forza del collettivo che li ha sempre contraddistinti, e in cui spiccano il “Rockets” Kostas Papanikolau e il play dell’Olympiakos, Kostas Sloukas.

Noi di SportCafe24 puntiamo sul 20enne croato, Dario Saric, come astro nascente di questi prossimi Mondiali di basket.

Noi di SportCafe24 puntiamo sul 20enne croato, Dario Saric, come astro nascente di questi prossimi Mondiali di basket.

OUTSIDER – A contendersi il passaggio del turno ci sono, soprattutto, il Porto Rico e le Filippine: i centroamericani affidano le loro speranze di qualificazione nelle mani e nella fantasia di Carlos Arroyo (un lungo passato NBA con le casacche di Jazz, Nuggets e Celtics)  e Josè Barrea, play dei Timberwolves di Minnesota; gli asiatici – invece – hanno nel centro dei Nets, Andray Blatche, la loro stella più luminosa, pronta a prendersi sulle spalle l’intera squadra per impensierire i più quotati avversari. Chiude il girone il Senegal: la nazionale africana si presenta al Mondiale con un roster ricco di giovani prospetti cui, pur di mettersi in mostra, non dispiacerà tirare qualche brutto scherzo ai rivali di turno. Un nome su tutti è quello di Gorgui Dieng, campione NCAA nel 2013 con i Louisville Cardinals e, attualmente, centro di Minnesota in NBA.

LA STELLA – Come già anticipato, la rassegna iridata dovrà fare a meno di uno dei protagonisti più attesi, l’argentino Manu Ginobili. Il gruppo B di questi Mondiali presenta, però, un grande equilibrio tra campioni affermati e giovani giocatori in cerca di gloria, ed è difficile stabilire chi sarà capace di far emergere il proprio astro e di metterlo al servizio del proprio paese. Noi ci sbilanciamo, puntando su due ali, l’eterno argentino Luis Scola, e il croato – classe ’94Dario Saric, i cui “diritti” appartengono ai 76ers di Philadelphia e per cui la vetrina mondiale rappresenta un palcoscenico privilegiato su cui cercare consacrazione.

NOI LA VEDIAMO COSI’ – Argentina, Croazia e Grecia non dovrebbero avere problemi nel superare il turno e si giocheranno il miglior piazzamento possibile per beneficiare di un accoppiamento benevolo al turno successivo. Il quarto ed ultimo posto utile per l’accesso agli ottavi di finale se lo giocheranno Porto Rico e le Filippine, con i centroamericani leggermente favoriti avendo dalla loro una maggior esperienza internazionale. Il Senegal, infine, pur partendo sfavorito sulla carta, ha dalla sua la consapevolezza e la “leggerezza” di non aver nulla da perdere.

IL CALENDARIO – Il parquet del “Palacio Municipal de los Deportes San Pablo” di Siviglia, capoluogo della Comunità Autonoma dell’Andalusia, ospiterà le gare del Gruppo B di cui, di seguito, vi riportiamo l’intero calendario.

30 Agosto: CROAZIA-FILIPPINE (ore 12,30), PORTO RICO-ARGENTINA (ore 17,30), GRECIA-SENEGAL (ore 20,00)

31 Agosto: ARGENTINA-CROAZIA (ore 13,30), SENEGAL-PORTO RICO (ore 17,30), FILIPPINE-GRECIA (ore 20,00)

1°Settembre: CROAZIA-SENEGAL (ore 12,30), ARGENTINA-FILIPPINE (ore 17,30), PORTO RICO-GRECIA (ore 20,00)

3 Settembre: FILIPPINE-PORTO RICO (ore 13,30), SENEGAL-ARGENTINA (ore 17,30), GRECIA-CROAZIA (ore 20,00)

4 Settembre: SENEGAL-FILIPPINE (ore 14,00), CROAZIA-PORTO RICO (ore 18,00), ARGENTINA-GRECIA (ore 22,00)

Antonio Guarino (@GuarinTony)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *