Davide Terraneo
No Comments

Serie A, i nuovi arrivi: Diego Lopez al Milan

Prosegue la rubrica di SportCafe24 sui nuovi acquisti della massima serie italiana. Oggi tocca al nuovo portiere rossonero, in arrivo dal Real

Serie A, i nuovi arrivi: Diego Lopez al Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Diego Lopez ai tempi del Villareal, dove ha raggiunto i quarti di finale in Champions nel 2008/9

Diego Lopez ai tempi del Villareal, dove ha raggiunto i quarti di finale in Champions nel 2008/9

Nuovo affare a parametro zero sull’asse Madrid-Milano: questa volta è il turno di Diego Lopez, nuovo acquisto del Milan. Il portiere spagnolo ha lasciato il Real Madrid dopo l’arrivo di Keylor Navas, che lo ha relegato al terzo posto nelle gerarchie di Carlo Ancelotti, dopo anche Casillas. Alla corte di Inzaghi l’insidia più pericolosa è rappresentata da Abbiati, con il quale dovrà lottare per ottenere il posto di titolare.

GLI INIZI – Classe ’81, Diego Lopez è cresciuto nelle giovanili del Lugo, squadra in cui ha debuttato nel 2000. Acquistato dal Real nell’estate dello stesso anno, ha iniziato a giocare nella squadra C dei blancos. Ceduto in prestito all’Alcorcòn nella stagione successiva (dove non ha fatto registrare alcuna presenza), è stato promosso nella formazione B delle Merengues, dove è rimasto fino al 2005, quando è stato finalmente chiamato in prima squadra. Nelle due annate nel team spagnolo più blasonato, Diego Lopez ha collezionato la miseria di 11 presenze, di cui solo due in campionato, subendo complessivamente 9 reti e vincendo la Liga 2006/7.

L’ESPERIENZA AL VILLAREAL – Alla ricerca di più spazio, il portiere iberico viene venduto al Villareal nel luglio del 2007 per 7 milioni. Coi “sottomarini gialli” ha giocato 230 partite in cinque stagioni, durante le quali ha preso 292 goal. Durante il quinquennio lontano da Madrid, Diego Lopez ha raggiunto i quarti di finale di Champions League nel 2009 e ottenuto il miglior risultato della storia del club, il secondo posto nella Liga 2007/8. Durante questo periodo ha disputato la sua unica presenza in nazionale, nell’agosto 2009, quando è subentrato a Reina in Macedonia-Spagna. In precedenza era stato convocato per la Confederations Cup in Sudafrica, senza mai scendere in campo.

IL RITORNO AL REAL – A seguito della retrocessione del Villareal, Diego Lopez viene acquistato dal Siviglia nell’estate del 2012. Dopo sole 11 presenze, il Real Madrid lo ha nuovamente comprato per rimpiazzare Iker Casillas, infortunatosi gravemente. Nella mezza stagione alla corte di Mourinho è riuscito a relegare il più quotato collega in panchina anche una volta recuperato dal guaio fisico. Sostituito l’allenatore portoghese con Ancelotti, Lopez ha giocato 36 partite di Liga nell’ultima stagione, cedendo il posto al collega soltanto in Champions League. Sicuramente un portiere con così tanta esperienza può essere utile al progetto rossonero, ma bisogna valutare se Inzaghi gli preferirà Abbiati o, come appare molto difficile, l’altro acquisto Agazzi. Al campo l’ardua sentenza.

Davide Terraneo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *