Redazione
No Comments

Serie A, i nuovi arrivi: Antonio Luna al Verona

Dopo l'ottima stagione dell'anno scorso, il Verona ci riprova. L'allenatore Mandorlini vuole l'Europa

Serie A, i nuovi arrivi: Antonio Luna al Verona
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La scorsa stagione, il club veneto, ha disputato un ottimo campionato, piazzandosi in 10° posizione; quest’anno il Mister Mandorlini, vuole un posto in Europa, a tutti i costi. Infatti dopo le cessioni eccellenti di Iturbe e Romulo, il d.s. Sean Sogliano, sta lavorando per trovare dei validi innesti da inserire nella squadra Veronese. Uno di questi è Antonio Luna Rodrìguez

Antonio Luna

Antonio Luna

IL GIOCATORE – Nato a Son Servera il 17 Marzo 1991, è cresciuto nelle giovanili del Siviglia, facendo il suo esordio in Liga, nel 2011. Indossando la maglia dell’Almeria, prima e del Maiorca, dopo. Nel 2013 è stato acquistato dall’Aston Villa dove, inizialmente partito come riserva, a poco a poco è riuscito a ritagliarsi il suo spazio, riuscendo a conquistarsi la fiducia del mister. Infatti ha collezionato 18 presenze e un gol. Non ha mai giocato nella Nazionale Spagnola, ma vanta 5 presenze nella Spagna Under 20 e 3 presenze in quella Under 19. Il ragazzo è un giocatore molto versatile, le sue doti sono soprattutto la velocità, sia scatto, che progressione. E’ un mancino naturale, ma calcia bene anche col destro, ed ha un certo fiuto per il gol. Nel Verona potrebbe giocare esterno sinistro in una difesa a quattro o laterale sinistro in un centrocampo a cinque oppure, Mandorlini, potrebbe trasformarlo nel nuovo Romulo. Comunque nella dirigenza del club sono sicuri, che il ragazz sia un otimo elemento, e che quest’anno il suo talento possa esplodere.

L’OPERAZIONE  Il d.s. Sean Sogliano, da tempo segue il giovane spagnolo, fortemente voluto da Mandorlini, che è arrivato con largo anticipo rispetto alla chiusura del mercato. Il ragazzo è arrivato con la formula del prestito con diritto di riscatto. Prestito valido un anno e riscatto fissato attorno ai 2 milioni di euro.

Salvatore Schifani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *