Redazione

Affare Destro: incontro Genoa-Siena per risolvere la comproprietà

Affare Destro: incontro Genoa-Siena per risolvere la comproprietà
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Roma, Inter e Juventus osservano l'evolversi della vicenda.

MILANO, 28 GIUGNO – E’ sempre più intricata la questione Destro. Secondo l’edizione odierna del Corriere dello Sport, sarebbe previsto un incontro tra Genoa e Siena per risolvere la comproprietà dell’attaccante. Stando alle ultimissime indiscrezioni, sempre provenienti dalla stampa romana, le due società non sarebbero d’accordo sulla valutazione dell’attaccante: il Genoa è disposto ad accettare soltanto cash, mentre il Siena non disdegnerebbe ricevere oltre al denaro anche delle contropartite tecniche.

SE DESTRO VA AL GENOA – Il presidente Moratti, forte dell’amicizia con Preziosi, spera che il Genoa possa acquistare l’altra metà del cartellino per poi definire l’affare. Qualche giorno fa, prima che il Siena a sorpresa acquistasse la comproprietà, la società nerazzurra aveva già trovato un accordo con il Grifone che si aggirava sulla base di 15 milioni di euro.

SE DESTRO VA AL SIENA – E’ cosa risaputa che dietro la mossa del Siena ci sia l’accoppiata Roma-Juventus. Se il Siena dovesse diventare per intero proprietaria del cartellino di Destro, privilegerà le due società precedentemente citate. Al momento, la società capitolina resta favorita nella corsa per arrivare all’attaccante.

 

Michele Lestingi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *