Redazione

Federer scherza con Fognini, oggi in campo Nadal e la Errani

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si completa oggi il secondo turno di Wimbledon, in campo i giocatori della parte bassa del tabellone

LONDRA, 28 giugno – Era difficile, ma si è confermato impossibile l’impegno di Fabio Fognini contro il numero 3 del mondo Roger Federer, lo svizzero ha dominato il match con l’italiano chiudendo in 3 set 6-1 6-2 6-3 in appena 75′ di gioco.

Impossibile giocare contro questo Federer per il tennista ligure, Roger ha giocato un tennis molto regolare con soli 8 errori gratuiti, ben 35 vincenti su 84 dei punti conquistati. Addirittura il 90% dei punti sulla prima di servizio, 91% di punti conquistati nelle discese a rete; dati che ricordano molto quel tennis “serve and volley” che ha fatto innamorare gli appassionati di Wimbledon nei decenni passati. I grandi del passato, da Borg a McEnroe, da Lendl a Becker, tanti i tennisti che prediligevano un tennis basato sul gioco a rete dopo un buon servizio. Federer ha giocato in modo simile.

L’ERBA NON E’ LA TERRA ROSSA – Nella conferenza stampa di ieri, il campione svizzero ha sottolineato di quanto sia veloce il terreno di gioco di Wimbledon quest’anno, questo accentua la differenza con il rosso. “Se sulla terra giochi ad alto livello riesci a creare le tue possibilità, sull’erba non è detto che questo accada” . Il Re di Wimbledon ha sottolineato come sia difficile recuperare uno svantaggio in termini di set o di break sull’erba, in quanto pur giocando ad alti livelli è più difficile strappare il servizio agli avversari se servono bene. Lo svizzero ha spiegato poi come sia alla ricerca della maggior concentrazione possibile sul proprio turno di servizio, questo sarà importante via via che il valore degli avversari cresce nel corso dei turni.

Oggi in campo Nadal e Sara Errani – Nella parte bassa del tabellone, oggi in campo Rafael Nadal e Andy Murray, entrambi non dovrebbero avere problemi nel superare i rispettivi Rosol e Karlovic. Sul Court n. 2 invece, scenderà in campo la nostra Sara Errani da poco entrata nella top ten del tennis femminile mondiale. La nostra Sara se la vedrà con la britannica Kheotavong e facendo gli scongiuri dovrebbe farcela ad andare avanti. Il servizio, che quì a Wimbledon conta molto di più come sottolineato da “quel fighetto” di Federer, così come lo ha definito la Errani in una bizzarra recente intervista, sarà determinante per la tennista italiana che come sappiamo non è tra le migliori al mondo per velocità raggiunte. Come on Sara!

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *