Alex Rivolta
No Comments

Juventus: chi sacrificare per fare spazio a Manolas?

La Juventus ha come obiettivo per la difesa Manolas, ma per raggiungere il greco bisogna che qualcuno faccia posto. Bonucci e Ogbonna i principali indiziati

Juventus: chi sacrificare per fare spazio a Manolas?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Juventus cerca un difensore e il profilo ideale trovato per il ruolo è quello di Kostas Manolas, titolare dell’Olympiakos e della nazionale greca. Per arrivare al giocatore il club ellenico però chiede una cifra attorno ai 15 milioni di euro, soldi che i bianconeri sarebbero disposti a offrire solo se si libererà un posto nell’affollato reparto centrali e i principali indiziati a partire sono, per motivi diversi, Leonardo Bonucci e Angelo Ogbonna.

Leonardo Bonucci autore dell'1 a 0 della Juventus a Lione

Leonardo Bonucci, gioca alla Juventus dal 2010

BONUCCI – Il viterbese classe 1987 è stato uno dei pilastri del triennio vincente dei bianconeri, un giocatore rigenerato e plasmato da Antonio Conte che gli ha ritagliato un ruolo di regista difensivo in un reparto a 3 che ne ha esaltato le caratteristiche riuscendo inoltre a limare i difetti e alcune disattenzioni di troppo che lo avevano fatto finire nell’occhio del ciclone durante il primo anno in bianconero sotto la guida di Del Neri. Arrivato nel 2010 per una cifra attorno ai 15 milioni di euro, Bonucci ha avuto parecchi problemi nel salto dal Bari alla Juventus, schierato nella difesa a 4 del tecnico friulano non sembrava all’altezza di una squadra che puntava a vincere il campionato. Con l’arrivo di Conte ed il passaggio al 352 però il rendimento di Bonucci si è letteralmente impennato portandolo ad essere uno dei migliori difensori della nostra serie A e attirando l’attenzione di club esteri primo fra tutti l’Arsenal che sembra averlo messo nel mirino come erede di Vermaelen. Con l’addio di Conte e l’arrivo di Allegri ci sono grosse possibilità che i bianconeri tornino a giocare a 4 in difesa e proprio per questo la cessione ai Gunners potrebbe essere una strada per non rischiare di ritrovarsi un difensore con delle difficoltà in questo metodo di gioco.

OGBONNA – Arrivato un anno fa da capitano del Torino per 13 milioni +2 di bonus erano molte le aspettative su Ogbonna, da sempre considerato un predestinato del calcio italiano che però nella sua prima stagione in bianconero ha fortemente deluso le aspettative. Si è ritrovato in un reparto che veniva da due stagioni in cui la difesa era stata il punto di forza della squadra con il trio Barzagli-Bonucci-Chiellini che sembrava non sbagliare un colpo e quando è stato inserito a sua volta nel meccanismo qualcosa si è inceppato. Nonostante il passaggio ad una difesa a 3 rispetto a quella granata che si schierava prevalentemente a 4 il problema di Ogbonna è sempre parso di natura più mentale che tecnica, vedendolo il campo il giocatore risulta timoroso e bloccato e ciò spesso ha portato ad alcune gravi disattenzioni che i compagni di reparto hanno dovuto rimediare in corsa. Nelle prime amichevoli estive la musica non sembra essere cambiata e anche contro avversari modesti Ogbonna spesso si è trovato in difficoltà.

Proprio per questo la Juventus sta cercando un difensore centrale con la speranza di rivendere Ogbonna in tempi brevi e possibilmente a una cifra che non porti ad una minusvalenza troppo marcata, al momento però mancano delle offerte concrete e soprattutto economicamente valide.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *