Ruggiero Daluiso
No Comments

La Juve batte Del Piero 3-2, ma Alex non segna. Contro gli australiani decide Pepe nel finale

Del Piero ha affrontato la sua Juventus senza però segnare, i bianconeri non brillano e solo nel finale rimontano con Pogba e Pepe

La Juve batte Del Piero 3-2, ma Alex non segna. Contro gli australiani decide Pepe nel finale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alex Del Piero ha affrontato oggi la sua Juventus con la selezione delle stelle australiane. Un’emozione unica e indescrivibile per l’ex capitano bianconero che però non è riuscito a segnare nella prima e ultima sfida contro la sua squadra del cuore. La partita è finita 3-2 per i bianconeri e la Juve ha faticato non poco per portare a casa il risultato. Pogba e Pepe salvano la faccia ad Allegri.

LA PARTITA – Gli australiani fin dall’inizio sembrano più vivi e organizzati rispetto alla nuova Juventus di Massimiliano Allegri. La squadra capitanata da Alex Del Piero, infatti, va subito in vantaggio: al 9′ Carrusca batte Buffon con un tiro di sinistro. Da registrare solo un palo di Tevez nel primo tempo bianconero. Nella ripresa pareggia Fernando Llorente al 58′ su assist del neo acquisto juventino Patrice Evra, poco dopo Del Piero viene sostituito e il pubblico fa partire una grande standing ovation. Gli australiani tornano nuovamente in vantaggio al 76′ con la rete di Juric e fissano il punteggio sul 2-1, ma al 87′ Paul Pogba con una grande prodezza pareggia i conti: il francese, servito da Pepe, dopo una respinta raccoglie il pallone stoppandolo di petto e con il collo esterno manda di precisione la sfera sulla destra del portiere insaccando il pari. Al 94′ ci pensa ancora Simone Pepe ad esser decisivo con il gol che, di fatto, consegna la vittoria ai bianconeri.

Una Juventus ancora lontana dalla forma ottimale per affrontare il campionato, contro le stelle australiane crea poco regalando pochi sprazzi di bel gioco in una partita caratterizzata da ritmi fin troppo blandi.

Ruggiero Daluiso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *