Giuseppe Landi
No Comments

Inter, Osvaldo si presenta: “Un onore essere qui. Voglio tornare ai miei livelli”

L'ex attaccante della Juventus si presenta alla stampa come nuovo rinforzo dei nerazzurri

Inter, Osvaldo si presenta: “Un onore essere qui. Voglio tornare ai miei livelli”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

SEGUI LIVE LA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DI OSVALDO SU SPORTCAFE24

Pablo Daniel Osvaldo è pronto a presentarsi alla stampa. L’ex attaccante di Roma e Juventus è stato prelevato a titolo temporaneo dal Southampton, e indosserà la maglia numero 7 lasciata libera da Belfodil, tornato al Parma. L’italo-argentino inizierà a parlare dalle ore 15.

15.07 – Ecco Osvaldo, conferenza al via.

“Un onore arrivare in una squadra come l’Inter. Ho tanta voglia di ritornare ai miei livelli e dimostrare molto con questa maglia. Sono molto contento di essere qui”.

Sulla Juventus: “Mancato riscatto? Nessun problema, ho avuto la possibilità di vincere lo Scudetto per la prima volta”.

Sull’obiettivo: “Lavorare sodo per poi dimostrare sul campo. Inutile fare chiacchiere prima dell’inizio del campionato, sarà il campo a dire se siamo da Scudetto o meno”.

Su Medel: “E’ un giocatore di forza, quantità e qualità. Può darci sicuramente una mano“.

Su Conte: “Non saprei cosa dire, ora sono all’Inter. Sono fatti suoi”.

Sullo scorso anno: “Non so cosa è successo in Premier al Southampton. Poi sono arrivato alla Juventus con alle spalle poche partite. Avevo concorrenza di giocatori come Giovinco e Tevez, che sono stati importanti lo scorso anno. Sarò contento se gli obiettivo del club saranno raggiunti“.

Su Icardi: “Ha qualità straordinarie, è un giocatore fantastico. Io in coppia con lui? Vedremo col mister, Mauro è un giocatore di buon piede, possiamo adattarci”.

Sul deprezzamento: “Non sono d’accordo, ora ho una grande opportunità. Top player? Lo dirà il campo”.

Sulla squadra entrata nel cuore: “L’Espanyol ha un posto importante nel mio cuore, nella mia carriera. Sono stato bene anche a livello di vita, sicuramente è la squadra che ricordo di più. Speriamo che l’Inter superi queste emozioni”.

Sul carattere: “Ho un carattere particolare, tante volte esagerate o vi inventate situazioni che non esistono. Per voi non sono mai la persona giusta, ma quando le persone mi conoscono cambiano idea”.

Sulla rivalità con altre squadre: “Non ho una rivalità personale, sono stato bene in tutte le squadre. La rivalità di gruppo penso sia quella che lotta per gli stessi interessi dell’Inter. Lo scorso anno c’erano Roma e Juventus in lotta, quindi i giallorossi erano i rivali”.

Su Milito: “Spero di arrivare a quei livelli. E’ un onore cercare di imitare quello che ha fatto lui”.

Sulla scelta di gennaio: “Avrei scelto nuovamente la Juventus, non penso sia saltata la convocazione al Mondiale per questo. Rifarei sicuramente la stessa scelta”.

Sul messaggio da mandare a Juventus e Roma: “Nessun messaggio, provo a fare il meglio con questa maglia. Voglio tornare ai miei livelli, penso sia l’occasione giusta”.

Sul numero: “Non l’ho scelto ancora, devo vedere quelli disponibili. Mazzarri? Abbiamo parlato un pò, continueremo a farlo in questi giorni. E’ un piacere essere con un allenatore che mi ha voluto già in passato”.

@PepLandi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *