Davide Terraneo
No Comments

ATP Toronto, bye bye Italia: Seppi e Fognini out al secondo turno. Djokovic, che fatica!

I due azzurri cedono a Dodig e Anderson, completando la disfatta italiana in terra canadese. Il serbo la spunta al tie break del terzo con Monfils

ATP Toronto, bye bye Italia: Seppi e Fognini out al secondo turno. Djokovic, che fatica!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Finisce al secondo turno la spedizione italiana nell’ ATP Toronto. Nel masters 1000 non riescono ad accedere agli ottavi di finale i due azzurri impegnati nel tabellone, Fabio Fognini e Andreas Seppi. Dopo le eliminazioni delle ragazze nel WTA di Montreal, non resterà alcun connazionale a giocarsi la possibilità di avanzare nei tornei canadesi.

Andreas Seppi, eliminato dall'ATP Toronto dal croato Dodig

Andreas Seppi, eliminato dall’ATP Toronto dal croato Dodig

DODIG AL TERZO – Decisamente sottotono la prestazione del ligure, che ha ceduto in due set al sudafricano Anderson. Dopo aver risposto con un immediato contro break al servizio perso nel terzo game, Fabio perde concretezza nei colpi e cede il primo parziale 75. Non cambia la situazione nel secondo, che termina in poco più di mezz’ora con il punteggio di 62. In vista dello US Open bisognerà lavorare, e non poco. Molto più combattuto l’incontro di Seppi, che cede al croato Dodig in un estenuante match terminato al tie break del terzo set. Sotto 4-1, l’alto atesino rimonta e arriva a condurre 3-0 il famigerato tredicesimo gioco, prima di perdere efficacia e cedere col punteggio di 64 36 76 (5).

DJOKOVIC IN EXTREMIS – Fatica molto più del previsto il numero 1 del seeding Djokovic. Il serbo passeggia 62 nel primo set contro Monfils, e sembra lanciato verso un successo piuttosto agevole. Il secondo parziale è caratterizzato da servizi efficaci, e il tie break sorride al francese. Nel terzo il fresco campione di Wimbledon è costretto ad inventarsi un contro break per rimanere aggrappato al match, riuscendo poi a chiudere ancora una volta al tie break dopo quasi tre ore di gioco. Sarà un altro transalpino a sfidare Novak agli ottavi, la testa di serie numero 13 Jo Wilfried Tsonga, avversario temibile sul cemento.

FEDERER IN SCIOLTEZZA – Passa agevolmente il turno invece lo svizzero Roger Federer, in prossimità di festeggiare il suo trentatreesimo compleanno. Troppo evidente la superiorità del numero 3 del seeding, che archivia la pratica Polansky 62 60. Fatica oltre ogni aspettativa l’altro elvetico Wawrinka, che sconfigge Paire 46 63 76 (2). Vincono anche Ferrer, che regola Russel in tre set, e Murray, 62 62 alla giovane promessa Kyrgios. In difficoltà anche l’idolo di casa Milos Raonic, vincitore col punteggio di 46 76 (2) 76 (4). Giornata impegnativa dunque per i big dell’ ATP Toronto, che hanno faticato molto più del dovuto. Se queste sono le premesse, non è da escludere un torneo ricco di sorprese.

Davide Terraneo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *